Concorso di Emoz. 2006

Nel mio cuore

C’ è qualcosa che desidero dirti così buffo che morirai dal ridere, ma poi osservo attorno e mi ricordo che sono solo, da solo. Da troppo tempo guardo dalle mie finestre e vedo solo inferriate da galera, se vieni, vedrai una scala scolorita dal tempo, troverai la disperazione come colore dominante e ciò che resta del mio cuore, il mio cuore malato, senza amore vero, soffice reale. Bevo caffé con zucchero di canna, ma in bocca ha un sapore amaro, i miei pensieri sono sul pavimento, e qui è la richiesta ultima dal mio cuore. Sai quanta disperazione quando col taxi andavo verso l’aeroporto e il taxista non smetteva mai di parlare di moglie e figli che l’aspettavano a casa. Se non vuoi trovare disperazione vieni presto, entra nella mia vita e nella sala da the stringimi la mano, già sento il tuo piede che si riposa contro il mio poi sento il calore delle tue ginocchia poi su in su sento il mio cuore, che batte forte. L’abbiamo saputo, noi appena sognato l’abbiamo saputo subito che il cuore era tornato nella sua casa e ti dico sarò buono, io sarò buono, faccio un po’ lo stupido ma è solo paura, paura del per sempre come dicono alla radio ma io non ho dubbi tu ci sarai per sempre anche soltanto nel pensiero e nel mio cuore.

Cat

© 2006 – 2016, Blog Manuale di Mari. Tutti i diritti riservati

Pubblicato da Altri Autori

Autori ospiti del Blog Manuale di Mari che hanno presentato i loro libri e partecipato al Concorso di Emozioni.

23 pensieri su “Nel mio cuore”

  1. Laura dice:

    Il desiderio d’amore non fa mai ridere e non può essere buffo.

    Scrivi molto bene.

    Laura

  2. StregaDelMare dice:

    Io lo conoscevo, Cat.
    E non poteva che esser così intenso, il suo parlar d’amore.

  3. Nicoletta dice:

    Emozionanti versi che toccano l’anima.

    Un saluto

    Nicoletta Perrone

  4. ManualediMari dice:

    Struggente malinconia d’amore… Un racconto che mi è piaciuto subito dal primo istante che l’ho letto. Particolarmente efficace la descrizione del proprio stato d’animo, incuneando in essa impressioni tratte dalla vita reale.

    Grazie Cat!

  5. Maria dice:

    ti ho visto seduto a quel tavolo nella sala da the… a stringere la mano all’amore, io ero lì non mi hai vista, seduta lontano in un angolo a sognare l’amore…  ciao Maria

    ps. le nostre paure sono le nostre inferriate all’amore

  6. Stufa dice:

    Sicuramente è più probabile che un amore sia per sempre, quando vive soltanto nel pensiero e nel cuore. Non aspettare Cat, si perde la coincidenza se non si arriva in orario… Non lasciare che la disperazione prenda il sopravvento. Sei solo, se lo vuoi.

    Bellissima confessione del tuo tenero cuore.

    Kiss 

     

  7. Femme dice:

    splendide parole d’amore! complimenti.

    Femme.

  8. Roberta dice:

    Scendono nel cuore, nel profondo, le tue parole e poi risalgono verso le labbra perchè… non è strano, no… sono anche le nostre. Bellissimo testo. Un abbraccio forte. 

  9. Sonia dice:

    La mia storia è un po diversa, ma in fondo un po la stessa.

    Allora dico ogni giorni,  dai non mollare, vai avanti la vita non è facile ma riserva sempre felicità. Lo spero…

  10. lindarc dice:

    un vero sfogo, si legge d’un fiato

    io so la sofferenza nel vedere la domenica tutte quelle coppie a spasso
    e mi consolo pensando; ma saranno davvero felici? 
  11. Margot dice:

    questo racconto, pervaso dalla solitudine che ti contrraddistingue, scende lentamente dagli occhi al cuore, come un liquore che si sorseggia e brucia prima in gola per poi dare un benefico calore….

    ti abbraccio forte Cat….

  12. massimo dice:

    Molto triste, ma l’amore è anche sofferenza e dalla sofferenza nasce l’amore vero. Anche questa è vita. Ben scritto verrò a trovarti nel tuo blog. ciao

  13. Maya dice:

    Un racconto che trasmette una straziante emozione.

    E’ una confessione, una preghiera, quasi un testamento dell’anima. Ho il magone in gola leggendo le parole così disperate e toccanti del protagonista…

    Una pagina che resterà nel nostro cuore.

    Un abbraccio

    Maya

  14. cabram dice:

    mi piace questo parlare senza prender fiato.

    Scaricarsi di colpo senza freno del sentito.

    dare forma e voce al sentimento.

     Immagini ben disegnate e poi diciamolo, che ritmo.

    gran bel pezzo.

     

     (a robert: hai scelto un brano che amo. finalmente. Finalmente. La tua musica parla anche di me. L’ho immaginata di sfondo al mio pezzo, la sentivo anche s enon c’era, perchè è con questa che l’ho scritto un lungo capitolo di quel libro. Bellissima coincidenza trovarla qui. Mentre io sento di non poter volare in un giorno come questo grigio. Trovarla qui appena finita in cuffia. Da me. Grazie. Anche per quei piccoli miracoli che involontariamente fai.)

  15. blu dice:

    credo che debba essere letto più di una volta per arrivare al cuore trafitto che geme per il calore delle ginocchia… è una percezione selettiva forte! Grande cat!!!!!!

  16. Ars dice:

    E’ un racconto struggente e disperato in diversi passaggi..
    La paura la si affronta solo vivendo…

    Un abbraccio
    Ars

  17. Venexiana dice:

    sempre emozionante leggere l’emozione di un uomo…mi tocca il cuore…mi piace…Venexiana

  18. monica dice:

    No non sei solo hai il tuo cuore e le inferiate alle finestre strappale via..ecco adesso respira l’aria guarda il sole e continua a parlare..d’amore.

    grazie ciao

    monica

  19. Gio dice:

    Emozionante questo tuo scritto… tocca le corde dell’ Anima…

    un sorriso Gio

  20. Eliselle dice:

    Questo pezzo lo strappa, il cuore, caro Cat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.
- Prima di inviare il commento puoi aggiungere una immagine: