Concorso di Emoz. 2007, Concorso di Emozioni

Anche questo è amore

Era seduta su una vecchia sedia, il corpo sfatto, l’aspetto sciatto e trasandato di chi non ha più tempo per pensare a sé stessa.
Ma gli occhi…I suoi occhi, di un indefinibile azzurro stanco, lo guardavano ancora con immutata dolcezza. Pronta ad alzarsi era, ad un sia pur impercettibile movimento di lui.
Ancora pronta era, nell’aiutarlo a bere un sorso d’acqua, ad imboccarlo con sollecitudine, ad accarezzagli i capelli ancora folti da ragazzo intraprendente, quale era stato tanti anni addietro.
Era diventato, per lei, alla stregua del figlio più adorato; lo amava ancor più ora, che la malattia lo aveva reso simile ad un vegetale, privandolo della sua volontà, della sua intelligenza, della umana capacità di provare sensazioni ed emozioni.
Però gli aveva promesso amore e dedizione, anni prima, in un assolato giorno di fine estate; era ancora suo marito, nonostante tutto e non poteva, non voleva, sottrarsi a questo impegno cosi gravoso: curarlo, essergli vicino ora più che mai, mentre la malattia lo stava portando via da lei.
Lo guardava e si chiedeva se…
Chissà se lui la riconosceva ancora, quando posava quel suo sguardo vacuo su di lei.
Chissà se ricordava ancora, quando erano stati giovani, belli, potenti, in grado di vincere, insieme, sul mondo.
Chissà se rammentava ancora quelle notti di passione ed amore in cui avevano concepito i loro due figli ormai adulti.
Chissà se…
Chissà.
E mentre lei ora lo abbracciava per aiutarlo a stendersi sul loro letto per facilitargli il riposo, pensava ad un’altra donna, che in altri tempi, aveva curato quell’uomo con amore, senza che lui, ancora troppo piccolo, se ne rendesse conto.
Lei, la sua donna da una vita, lo curava ora, dopo che quella maledetta malattia gli aveva cancellato ogni pensiero razionale.
Bambino, uomo, bambino.
Un cerchio perfetto che si chiude, un inno all’amore puro.
Amore dato nella malattia è amore che vince la morte.
Perché anche questo è amore.

Artemisia

Oggi, la nostra amica Artemisia festeggia il suo compleanno. Facciamogli gli auguri! Io porgo i miei personali e quelli del Comitato Organizzatore del Concorso di Emozioni, ringraziandola ancora per tutto quello che ha fatto per la nostra Iniziativa. Tanti auguri Artemisia.

© 2007 – 2016, Blog Manuale di Mari. Tutti i diritti riservati

Pubblicato da Altri Autori

Autori ospiti del Blog Manuale di Mari che hanno presentato i loro libri e partecipato al Concorso di Emozioni.

52 pensieri su “Anche questo è amore”

  1. MARIA CONCETTA dice:

     emoticonCOMPLIMENI…!!!! QUESTA POESIA è DAVVERO MERAVIGLIOSA! leggendola mi viene in mente mio nonno e tutti i bei momenti trascorsi insieme! UNA SEMPLICE PAROLA MA DI GRANDE SIGNIFICATO : COMMOVENTE…!!!   emoticon

     

  2. Nonno Lele dice:

    Complimenti Artemisia.  Il tuo è un inno all’amore e penso che valga di più proprio perchè analizza un momento doloroso della vita, il momento in cui viene meno la salute e solo l’amore resta ad alleviare la sofferenza.

    Auguri per la tua salute.  

Rispondi a Nonno Lele

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.
- Prima di inviare il commento puoi aggiungere una immagine: