Manuale di Mari, Petali rossi

Mia

Mia
Non sei stata mai.
Anche quando il battito vicino del tuo cuore
Alimentava il mio
Eri sola con te stessa.

Tu sei scesa nelle viscere della mia solitudine
Come un fiume in piena
Travolgendo ogni residuo argine
Della mia coscienza

Ora ti vorrei qui
Nell’ansa tranquilla del mio abbraccio
Sotto un cielo quieto
Dentro il respiro di un giorno nuovo
Aspettando l’onda di un amore puro.

Manuale di Mari, Petali rossi

Immaginami tu

Immaginami tu
io voglio vederti
Pensami tu
io voglio toccarti
Sognami tu
io voglio baciarti
Io sono fuoco
e Tu sei acqua
Per spegnermi
dovrai annegarmi
Se mi mostri
le tue parole
io ti adoro
Se mi mostri
i tuoi occhi
io ti amo…

Manuale di Mari, Petali rossi, Poesia del Mare

Volo

Al primo calar delle ombre
ogni sera ti seguiamo
sorgendo nel rosso tramonto
dalle nostre rive oscure
stormo di gabbiani
noi sognatori vinti
dall’affinità col cielo
ci leviamo in volo
verso la rocca del tuo cuore.
Sotto di noi un immenso mare nero
E il nostro amore è così
Come il nostro volo
Non potremo fermarci mai senza annegare
Voleremo all’infinito e più in alto di tutti
noi che abbiam visto l’eternità
nel tuo sguardo ancipite

Manuale di Mari, Petali rossi

Quell’albero alto…

Quell’albero alto vorrei essere
lì in fondo al tuo giardino
che si erge sopra gli altri
testa di uomo
che nella folla dei ricordi
cerca il perduto amore

Proprio quell’albero vorrei essere
che accoglie il tuo sguardo
quando esci sul tuo balcone
per inebriarti con il profumo
che promana dalla mia cima eretta
cuore rosso di uomo che s’insinua nel tuo

Quell’albero scosso dal vento
che vicino alla tua melanconia
segue la fine di ogni stagione
e sembra più alto e più bello
dopo il tuo pianto improvviso
nell’arcobaleno dei tuoi sentimenti

Albero che invecchia
mantenendo quel ricordo di te
tendendo i suoi rami, braccia di uomo,
più forte e proteso che mai verso l’alto
per toccare una volta ancora
quel tuo infinito cielo azzurro.

Manuale di Mari, Petali rossi

Sei Tu

Sei Tu
volta stellata
che la mia vita sogna
in una notte d’estate

Sei Tu
energia che fa
vibrare questo cuore
palpitante di vita

Sei tu
che tagli la mia vita
in due parti
prima di te ora con te

Sei Tu
come la via di scampo
nell’ordine apparente
di questi giorni immensi…

Manuale di Mari, Petali rossi

Le tue labbra

Il mio mondo è compreso
tra quei due petali.

Se non parli
io le guardo.

Nella loro immobile
bellezza io mi perdo.

Se parli io ti ascolto
per vederle muovere

Sono l’angolo di vista
da cui amo il mondo.

In sogno le bacio
le assaporo

Loro mi guardano
pensando al mio amore.

Sempre le ritrovo
fiutando tracce di te.

Ed io vorrei annegare
tra quelle due piccole onde.

Manuale di Mari, Petali rossi, Poesia del Mare

Aspettando il vento…

Io sono lì dove tu sei
Sono sempre tornato
Aspettavo il vento
Che gonfia la vela
Del mio cuore stanco

Anche nelle notti più scure
Marinaio solitario
Non ho mai smesso di cercare
La Stella che disegna
La perduta rotta

Ora che tendi verso di me
Un raggio di luce tanto atteso
Io non vedo intorno a me
Altro che un orizzonte infinito
E sopra di me, un cielo scuro

Manuale di Mari, Petali rossi, Poesia del Mare

Quell’onda

Se quell’onda non ci fosse
che s’insinua nel profondo
e percorrendo veloce
le insenature del mio cuore
ridistende la sabbia del presente

Se quell’onda non ci fosse
che fluttuando nella mia anima
perpetuo ondulante movimento
sempre s’infrange
sullo stesso scoglio

Se quell’onda non ci fosse
forse non sarei più io
Non sarei questo strano
groviglio di dolcezza e tristezza
Questo brandello d’uomo
di cui t’invaghisci
Quest’uomo che ti fa sognare
disperare arrabbiare amare

Senza quell’onda che tu sei
Io non esisterei