Concorso di Emoz. 2008, Concorso di Emozioni

Del tempo lontano

Miriam Pertegato “Aprile”- 2007- olio su tela

Nei sentieri del tempo lontano mi perdo
fra soavi echi di canti che a te mi conducono
su note di vita in petali d’infinito dischiusa
Fiorivano i mandorli d’un bianco candore…
– Inesorabile destino, lama nel cuore –

Su ali di brezza leggera il nome tuo rincorro
dissolto all’ombra del nulla un mattino d’estate
mentre l’aurora esplodeva in perlacei bagliori
Cieli tersi ad accogliere il planare dei gabbiani…
– Mille e mille volte ti chiamo, inutile voce –

Fra le ciglia mute del rimpianto mi adagio
a palpebre socchiuse per respirare il tuo respiro
sulle labbra assaporando le tue labbra ancora
Baci d’ambrosia ad addolcire istanti smarriti…
– E desiderio di brace, e palpiti d’attesa –

Da memorie di miele e di spine mi lascio ferire
sfiorando la notte che silente riflette lo sguardo
ove d’estasi mi specchiavo ritrovando me stessa
Carezze d’azzurro sulla mia pelle fremente…
– Occhi negli occhi, fusione d’anime amanti –

A cuscini di stelle d’oro le mie lacrime affido
fra scie d’eterno e di noi avvinti per sempre
in sussurri ebbri d’amore che la luna emoziona
Voli di falene su spartiti d’archi e di piano…
– Astro fra gli astri, tu la mia luce, tu e solo tu –

GiardiniDiMaya

Immagine: Miriam Pertegato “Aprile”- 2007- olio su tela

***
Ascolta questa poesia nel podcast di Nicla Morletti e Robert:
clicca qui.

Per commentare
clicca qui.

© 2008 – 2016, Blog Manuale di Mari. Tutti i diritti riservati

Pubblicato da Altri Autori

Autori ospiti del Blog Manuale di Mari che hanno presentato i loro libri e partecipato al Concorso di Emozioni.

44 pensieri su “Del tempo lontano”

  1. Maya dice:

    Carissime Doy, Jalesh e FrancaMartin, i ringrazio di cuore, le vostre parole mi lusingano davvero.
    E’ bello riuscire a trasmettere sensazioni ed emozioni.
    Vi abbraccio
    Maya

  2. FrancaMartin dice:

    Dolcezza, intrisa di passione, colorano la tua poesia di cielo.
    Complimenti di cuore.

  3. jalesh dice:

    I tuoi versi sono una scoperta continua ogni volta che si rileggono. Sei bravissima e meravigliosamente dolce fantasiosa e brillante. Complimenti

  4. doy dice:

    la leggo e la rileggo, e ogni volta c’è qualcosa di meraviglioso che mi sfuggiva alla precedente lettura… è davvero un capolavoro di poesia!
    non so dire altro, è un concerto di colori, da osservare con attenzione…
    complimenti
    do’

  5. Maya dice:

    Grazie cara Rosemary, la tua è un’anima bella e sensibile e sono lusingata del fatto che i mei versi ti abbiano trasmesso un’emozione.
    Un grande abbraccio
    Maya

  6. rosemary3 dice:

    Cosa aggiungere a quanto già detto? Sono versi che accarezzano l’anima fino ad esaltarne l’intima essenza…Complimenti, Marina, i tuoi splendidi versi giungono direttamente alle corde più profonde dell’anima…
    Rosemary

  7. Maya dice:

    Grazie Liù per le tue belle e delicate parole.
    L’emozione continua ed è meraviglioso condividerla con tutti voi.
    Ti abbraccio Maya

  8. liù dice:

    Il tuo ritmo evocativo poetico acquista sempre di più corposità e rende i tuoi versi pieni di significati e di contenuti vibranti.
    Complimenti ed auguri, liù

  9. Maya dice:

    Grazie, amico Scaramouche, il tuo apprezzamento mi fa davvero molto molto piacere.
    Un grande abbraccio per te
    Maya

  10. Scaramouche dice:

    Questi versi sono splendidi. Mi piace l’evocazione della passione e della dolcezza.

  11. Maya dice:

    Un sentito grazie a Sergio Doretti per il suo accurato commento e per l’analisi della mia poesia.
    Il desiderio di amare vince sempre, hai ragione, e certi amori ci segnano per sempre, rimanendo dentro di noi. Continuiamo a riviverli nelle immagini, nei proumi, nei bagliori delle stelle, nella melodia che continua a suonare nel cuore su note d’archi e di piano. Grazie davvero.
    E complimenti per la rosa, simbolo dell’amore le cui pagine stiamo sfogliando in questo stupendo Concorso di Emozioni.

  12. sergio doretti dice:

    Alla Redazione Manuale di Mari.
    Infinite grazie, per il fiore che mi avete donato offerto dal Concorso Emozioni.
    Questa è una vera emozione perché la rosa è il simbolo dell’amore e quindi anche il simbolo della vita, della gioia di vivere e di dedizione alla persona amata.
    Ma amore è anche una parola generica che rappresenta anche il compito che mi sono proposto di svolgere, al quale dedico passione e sentimento particolare(compatibilmente con le mie possibilità di tecnico).
    Questo concorso il più delle volte ti fa rivivere l’emozione del passato, l’emozione dei ricordi, l’emozione dei sogni.
    Tutto questo grazie a voi tutti, Nicla, Robert, Laura Tonti e poi tutti voi con i quali saltuariamente ho avuto degli incontri “virtuali”: siete meravigliosi.
    Ma grazie anche ai sogni ed alle emozioni che ci fate vivere nel leggere le bellissime poesie: romantiche, e qualche volta tristi, ma di una tristezza poetica, pubblicate sul vostro blog.
    Conmplimenti e auguri
    Con affetto.
    sergio doretti

  13. A Giardidimaya.
    DEL TEMPO LONTANO

    È dolce fin dall’inizio: ”Nei sentieri del tempo lontano, mi perdo fra soavi canti che a te mi conducono”. E chi non ha ricordi di tempi lontani, in paesini sperduti fra i boschi dove la sera si cantava sotto le stelle e da lontano si guardava il tramonto sul mare? Insieme alla donna dei sogni. È romantico anche il rincorrere, il cercare, il vedere col pensiero, il dissolversi del nome. Quel nome che per lui è un sogno d’amore.
    È triste l’abbinamento fra la brezza leggera col sapore di romanticismo, i cieli tersi ad accogliere i gabbiani ed il silenzio, il silenzio del mondo, il silenzio di lei in quella aurora che esplode in “perlacei bagliori”.
    L’autore non perde le speranze: la chiama anche mille volte… Ma la sua voce è inutile. Senza risposta.
    Ma l’amore è forte, insistente. Il pensiero lo porta lontano. A respirare il suo respiro.
    Ma è il desiderio di amare che vince, il desiderio di assaporare i suoi baci dolci e vellutati d’immenso e coinvolti da voli di falene e da musica d’archi e di piano, una musica romantica, che accordi il suo amore col ricordo nel tempo e alle sue lacrime affidate a cuscini di stelle d’oro.
    Complimenti e auguri.
    Sergio Doretti.

  14. Maya dice:

    E vorrei ringraziare tutti voi, uno per uno, per questi meravigliosi commenti che leggo e rileggo, commuovendomi per le vostre parole e per il vostro apprezzamento a questa composizione.
    Sono davvero felice di essere riuscita a trasmettere “emozioni” con i miei versi, versi malinconici come malinconia è l’esistenza senza amore. Perché quando l’amore non c’è più, il ricordo può essere straziante e quel sentimento continua a pulsare in chi l’ha vissuto, continua a vibrare e a respirare nell’anima. Ed il ricordo di quei mandorli fioriti, metafora della primavera del cuore e dello sbocciare d’amore, si mescola con la sensazione di ariosità del volo dei gabbiani, e con il sapore dei baci che furono, con le carezze, con la musica che risuonava e che risuona ancora fra nostalgia e rimpianto, nel dolore che attanaglia senza tregua. L’amore vero è per sempre e sempre lo si continua a cercare fra i sentieri del tempo lontano.

    GRAZIE Luciana, Laura Tonti Parravicini, Grazia, Samy, Arsomnia, Marghy, FrancaMartin, Eufemia, Teia, Doria, Daniela Quieti, Domenico, Nicla Morletti, Daffodil, Alba Venditti, LadySoul, Robert, Luna70, Giovanale Nino, Lenio Vallati, alidifarfalla, Michele, Danaile Rindi, Angie, Giuseppe Carta, Marina, StregaDelMare, Sergio Doretti.

    Grazie davvero, ognuno di voi ha colto in pieno ciò che volevo esprimere con questa poesia e le vostre parole sono emozione pura che porterò con me come dono prezioso. Grazie a tutti dal profondo di me per la vostra presenza e per il vostro calore.

    E’ un piacere e un onore essere tra voi.

    Un grandissimo e sentito abbraccio a tutti
    Maya

  15. Maya dice:

    Carissimi amici di Manuale di Mari, sono tornata solo ieri sera dalle vacanze pasquali che ho prolungato di qualche giorno ed ho trovato la sorpresa di vedere la mia poesia pubblicata e corredata da una serie lunghissima di commenti davvero generosi. E’ stata davvero una magnifica sorpresa. Innanzitutto un grazie immenso a Robert e Nicla, la vostra lettura mi ha emozionato e commosso, avete dato delle mia composizione un’interpretazione a più voci che tocca il cuore. In effetti questa è una poesia su più “piani”, in cui le sensazioni del presente ammantato dal dolore e dall’assenza si fondono con il ricordo del passato, con quel pulsare di vita che esplodeva insieme ad un amore vissuto pienamente e che si è perso per sempre lasciando però una traccia indelebile. E voi avete colto in pieno questo aspetto, donando con la vostra voce magiche emozioni. Vi ringrazio di tutto cuore. E grazie anche per le vostre splendide parole. Questo Concorso offre ogni anno l’occasione di condividere l’amore nelle sue mille sfaccettature, facendoci immergere in un mare di sentimenti e di Emozioni. E’ bello essere qui!
    Grazie ancora
    Maya

  16. sergio doretti dice:

    Per GiardinidiMaya. Dire “bellissima questa poesia” è scontato. È romantico il ricordo dei sentieri del tempo lontano dove ti perdi. Ma non ti perdi nel nulla. Ti perdi fra la romantica musica che echeggia fra le note d’infinito. La musica si ascolta sempre e quando non la senti la immagini. La immagini anche nel bosco fra le foglie degli alberi che vibrano al vento. La immagini e l’ascolti insieme al tuo grande amore lontano, ma vicino nel tuo cuore, sulle note soavi della felicità… Complimenti. Sergio doretti.

  17. Carissima Maya, che tu sia poesia te l’ho detto e ridetto nel corso di questi anni. E anche stavolta, anche adesso, mi trovo a ripetertelo ancora.
    Scivolano le tue parole come onde sulla spiaggia del cuore, cadenzate, sofferenti, sensuali, e davanti agli occhi le immagini di tempi lontani, ed emozioni eterne che sai dipingere con vera maestria.

  18. Marina dice:

    Bel testo, musicale e icastico. Complimenti!

  19. Giuseppe Carta dice:

    soave ode d’amore a volte mielosa sicuramente le parole vanno centellinate e non lette come una filastrocca. grazie a Giardini di Maya
    Giuseppe C

  20. Angie dice:

    Un amore perduto ma ancora presente nell’assenza, un amore che vive nell’eco di un nome, nelle mille sensazioni evocatrici, nelle istantanee dei ricordi, così abbaglianti e così dolorose nella loro dolcezza… Un amore eterno, suggellato da un canto meraviglioso. Complimenti Maya. Angie

  21. leggendo anche le altre poesie di Maya credo si possa dire che si commentano da sole…bisbigliandole, a bassa voce.

  22. michele dice:

    la tua poesia è un canto al ricordo di un amore che non si è spento che ancora corre sulle ali del tempo conservando la sua forza e si ripresenta nel continuo turbinio della realtà , e intero si ripresenta e vive , dimostrando il suo eterno valore della vita . un abbraccio Michele .

  23. alifarfalla dice:

    Quando apriamo le porte dell’anima, il pianto del nostro cuore arriva sino al cielo a cantare il perduto amore.
    Complimenti Maya

  24. La tua poesia é musica, cara amica, é dolce sinfonia modulata sulle soavi note del cuore che il ricordo struggente di un amore ancora lega al passato. Petali d’infinito sono i tuoi versi, rimpianti di ciglia mute, echi di spente passioni che ancora riaffiorano sulla pelle fremente di antichi baci.Il passato é ormai inutile voce, volo di falene, eppure ancora brilla di vera luce, unico astro tra gli astri. E due angeli hanno cantato con la loro dolce voce questi bellissimi versi regalandoci grappoli di vere emozioni. Grazie, Giardini di Maya, un abbraccio Lenio.

  25. giovenale nino dice:

    molto bella, molto espressiva. C’è sempre qualcuno che ci ama… basta cercarlo.

  26. Luna70 dice:

    Belli questi versi d’amore. In essi si racchiudono tante emozioni provate quando si ama. Dal rimpianto, al dolore, alla passione. Brava!

  27. Mi sono già espresso nel podcast (registrazione audio della lettura) su questa bellissima sinfonica poesia di Maya. E’ stato un piacere presentarla qui. Quale migliore ouverture per il Concorso di Emozioni?
    Un caro saluto alla poetessa Maya.

  28. LadySoul dice:

    Versi emozionanti, che vibrano come un luogo incantato, senza tempo…

  29. ALBA VENDITTI dice:

    E’ una poesia molto delicata ma espressiva. Spesso si rincorre qualcuno inutilmente perdendosi nel tempo lontano mentre invece nel tempo presente proprio accanto a noi c’è il respiro di un amore fremente e di un bianco candore che vuole aprirci il suo cuore per unirsi al nostro destino.

  30. daffodil dice:

    Emozionante…da rileggere piu’ volte. Stile piu’ prosastico ma bellissime immagini!

  31. nicla morletti dice:

    Una bellissima poesia. Tra soavi echi di canti, nel sentiero del tempo lontano, si snoda il ricordo di un amore. E l’eco di quel nome è nell’aria, mentre la brezza leggera reca memorie di baci d’ambrosia. Carezze d’azzurro sulla pelle fremente.
    Poesia nella poesia, verso nel verso, emozione nell’emozione. Tutto questo è “Del tempo lontano”.
    E fiorivano i mandorli d’un bianco candore…

    Nicla Morletti

  32. domenico dice:

    quando un ricordo sà di un amore che non si smarrisce nel soffio del tempo un sorriso 🙂

  33. Complimenti per questi versi bellissimi nei quali aleggia uno spirito vibrante di passione, di dolore e di amore. Con viva cordialità
    Daniela Quieti

  34. doria dice:

    Maya, con questa poesia ha dimostrato il dolore acuto della freccia piantata nel cuore.

  35. Teia dice:

    E’ difficile commentare una poesia, ancor più che scriverla, a volte. Perchè se aggiungessi parole a questi versi getterei solo un’ombra su di una poesia che non lascia spazio al buio, se non a quello dell’anima. Questi versi cantano con dolore un amore vissuto e sfuggito, un cuore annuvolato dal passare del tempo, ma in cui è sempre presente il sentimento provato. Eppure, nonostante la cupa malinconia che lega le sillabe di questa poesia, i versi esplodono luminosi dalle parole e arrivano senza ostacoli là dove il lettore le aspetta.
    Complimenti Maya.

  36. Eufemia dice:

    applaudo a Marina, amica, prima ancora che poetessa, che con questa meravigliosa poesia, ha saputo donarmi immense emozioni. Una lirica d’alta classe, musicale, bella, oserei definirla perfetta oltre ogni definizione.
    Splendida l’immagine che accompagna i suoi versi che incantano e tengono avvinto il lettore.
    Una prova di grande talendo, un altro fiore tra tutti i fiori di poesia, che Marina ci ha donato.
    Un abbraccio immenso, con stima ed amicizia,
    Eufemia

  37. FrancaMartin dice:

    L’AMORE….è vita; è una fiammella eternamente accesa sul davanzale dei nostri cuori.
    Complimenti,per il tuo scritto.

  38. Marghy dice:

    Ho ascoltato la bellezza della lettura di Nicla e Robert. E’ bello ascoltare poesie recitate, ancora piu se escono dalle labbra di lettori esperti. Grazie per questo bellissimo regalo, lo apprezzo molto. Oltre a risaltare questa (davvero stupenda) poesia, permette di berla ad occhi chiusi…

    Maya, la tua poesia ha il dolore acuto di una freccia piantata nel cuore.
    Ha il dolore della malinconia che fa ancora male, dei silenzi che ricoprono il vuoto lasciato dalla persona amata, dei – soprattutto – ricordi, in cui si ci ritrova ad affogare quando la mancanza arriva al culmine e la pena diviene straziante. Hai espresso in modo nobile, fiero e sensibilissimo il puro dolore dell’abbandono. Una impresa difficile, vinta con grande maestria.
    Mi piace molto la conclusione, e ti faccio i miei complimenti soprattutto per questa trovata. Il verso si spezza, quel – tu e solo tu – un singhiozzo, il ricordo che diviene troppo forte da sopportare, le parole troppo “banali” per poter esprimere quel che si prova… e la poesia termina, manca qualcosa, si sente… ed è quella mancanza, che chiude perfettamente l’atmosfera. In poesia non è necessario dire tutto, anzi, la bravura di un poeta credo sia riuscire a lanciare l’immaginario verso una direzione, ma senza segnare perfettamente la strada.
    Brava, Maya.

  39. Arsomnia dice:

    Cara Maya, hanno ben detto Nicla e Robert “emozione nell’emozione”…
    Questa lirica è così ben costruita negli intrecci dei versi che merita senz’altro un plauso.
    Ma non è solo questo.. è proprio questo “tempo lontano” così toccante, così colmo della bellezza dell’Amore, seppure intriso di nostalgia…
    E’ poesia pura, Maya .. e mi complimento con te
    Ti abbraccio
    Ars

  40. samy dice:

    e tra le stelle le sillabe del tuo nome aggiungono splendore al tuo volto addormentato tra nuvole di seta…

  41. grazia dice:

    le emozioni vanno lasciate andare come un flusso

    un’onda di mare che va e viene

    l’amore va sciolto nel sole,

    nel sangue, nella pioggia

    va alitato come soffio divino

  42. Laura Tonti Parravicini dice:

    Ho l’impressione cara Maya che tu sia riuscita a dare alle note di vita una continuità, gestendole e così passando dal caso al destino.

    Mi spiego meglio, Mozart non ha inventato le note musicali. No, le ha messe in ordine per creare armonia, ed un ‘armonia diversa da qualsiasi altra. Tanto che bastano poche note per evocare l’universo di Mozart.
    In questo senso hai creato un’armonia che rende unica la tua vita. Tutti questi istanti appena accennati e già pieni di senso.
    Affettuosamente
    Laura Tonti Parravicini

  43. LUCIANA dice:

    Errata corrige.
    Scusami Maya. Volevo dire “impossibile non commuoversi” e, infatti, ho davvero pianto di fronte alla tristezza che traspare dalla poesia.

  44. LUCIANA dice:

    “Emozione nell’emozione” commentano magistralmente Nicla e Robert che aggiungono brividi d’incanto con la loro lettura a due voci. Il valore eternizzante dell’arte trova conferma in questo rimpianto dei tempi dell’amore i cui echi vivifica con languide e struggenti note. Il sentimento vero non si consuma nel tempo, anzi si esalta. Altrettanto non si consuma il desiderio che, nella notte, si assorbe nel ricordo e si avvale della natura quale testimone d’amore. Ali di falena e dolci note d’archi e di piano conferiscono leggerezza ad un sentimento destinato all’eternità. Impossibile commuoversi! Complimenti sinceri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.
- Prima di inviare il commento puoi aggiungere una immagine: