Manuale di Mari, Petali maledetti

Donne amare

Picasso - Les demoiselles 

Donne amare ho conosciuto
così avare d’amore
così avide di gloria
statue colme di sé
colonne di un ponte
disteso verso il nulla
compiaciute disperate regine
regnanti su cuori di vetro
e castelli di sabbia
donne del futuro
duri angeli barbari
muse della nostra vita
un fuoco perenne nel ventre
e ali legate sulla schiena
puntano i piedi sul petto
e il loro sorriso è un fendente
per uomini trafitti dalla bellezza
così libere da essere schiave
così forti da essere deboli
vite solitarie che il tempo
vento d’autunno disperde
come foglie caduche

© 2005 – 2016, Blog Manuale di Mari. Tutti i diritti riservati

Pubblicato da Robert

Robert, autore del Blog Manuale di MariPoesie e Storie d’amore e direttore editoriale del Portale Manuale di Mari. Ha ideato e lanciato nel 2005 il Concorso di Emozioni. Nello stesso anno ha creato il Blog degli Autori. Nel 2009 ha ideato e lanciato con Nicla Morletti la Fiera dei Libri on line.

14 pensieri su “Donne amare”

  1. gabriele dice:

    Sbagliato, spesso voi donne siete sempre sulla difensiva.
    Gli uomini hanno anche un ‘cuore’ come quello dei padri che vengono sempre penalizzati dalla nostra società.
    Avete letto quel meraviglioso libro di
    COsmo de La Fuente intitolato
    ‘Ancora una volta ho perso il treno’
    edizioni Marco Valerio ?
    Ve lo consiglio, scoprirete un altro aspetto degli uomini.
    La tenerezza, l’amore, la nostalgia e la vulnerabilità.

  2. Fabiana dice:

    per me ……Uomini acerbi!!!! questa è !!!, ma non generalizziamo …ci sono donne capaci di amare, ci sono uomini capaci di amare…..quello che è piu difficile è incontrarsi. con affetto !

  3. coloro dice:

    hai voglia di giocare con me?

  4. luna dice:

    donne amare,sì,verissimo,ma anche uomini amari…

  5. Marco da roma dice:

    A me queste parole, dette dall’uomo o dalla donna a seconda dei casi, fanno venire in mente la favola di Fedro: La volpe e l’uva.
    Ma perchè l’essere umano, in genere, quando qualcosa non è come vorremmo ha il brutto vizio di sputare dove prima ha mangiato? Non sarebbe più bello conservare il ricordo dentro al cuore e lasciarlo lì a riposare? Mi piacerebbe sapere che ne pensi. Ciao. Marco

  6. Gail dice:

    Caro Robert,le donne,anche nelle più dolci e impietose condizioni di innamoramento,lottano sempre per non perdere l’Amore.
    Potranno in seguito diventare aspre,dure,aride…
    Ma basta una goccia d’amore sulle nostre labbra,una sola,per far rifiorire il deserto dei sensi e correrci sopra come cavallini nella prateria,liberi d’Amare senza limiti,confini o paure.

  7. Alessandra Elle dice:

    non siamo mica tutte così però…

    Certo. Non esistono categorie assolute.

  8. Carmen dice:

    A me l’onore di lasciare il primo commento.

    Descrizione questa, di una donna che conobbi.
    Ci sono, esistono, vanno a turbar i cuori altrui, nulla danno nel loro dare.
    Libere,troppo libere, senza legame alcuno, ma prigioniere, prigioniere di se stesse.

  9. Sofia dice:

    Quanta amarezza e disillusione in questi versi.Certamente molto di vero c’è in questa poesia…ma anche uomini aridi ho incontrato…

  10. nevara dice:

    donne…
    che arduo compito descrivere le donne…
    donne che sanno bene ciò che vogliono ma che non sempre capaci di ottenerlo, ed è allora che usano la lora arma che meglio inganna, la bellezza, ma cos’è la bellezza , se non un arma da usare a proprio piacimento???
    Se non un arma che a volte , per quelle poche donne ancora vere, un arma che ci si ritorce contro…
    uomini assuefatti da ogni forma apparente di ciò che i mass media definiscono bello, ma cos’è veramnte bello?
    macchine e donne paragonate dagli uomini allo stesso livello come fossero trofei da esibire, be credo che in fondo sia la giusta punizione per tutte coloro che vivono di illusioni attraverso le quali costruire castelli di sabia…
    mio caro scrittore questo argomento andrebbe commentato a lungo ma , mi piacerebbe vedere i commenti delle donne… e degli uomini
    provocazione?
    chi può dirlo…
    ciò che hai scritto è triste ma vero.

  11. marinella dice:

    Bravissimo sei riuscito a cogliere tutti gli aspetti relativi alle donne che per scelta decidono di rimanere sole, in un linguaggio vivo e palpabile : compiaciute disperate regine regnanti su castelli di sabbia…..

  12. Silvana Bilardi dice:

    Bella e amara, donna, così molti uomini si esprimono parlando di noi.
    Sarà vero? Per noi donne è al contrario, gli uomini fanno fortemente soffrire.
    Gli uomini sono dei codardi non amano mettersi in gioco, noi donne lo facciamo.
    Non tutte, ma io lo faccio sempre, sono pronta a mettermi in gioco, sono estremamente sincera, in ogni occasione, ma la vita è quella che è, la vita è dei forti, dei duri, i deboli vanno buttati giù dalla rupe”come diceva la mitologia”, la donna è un fazzoletto di carta, si usa e si butta via.
    Oggi le giovani donne hanno capito che bisogna comportasi diveramente con gli uomini, sono loro ad usarli come fazzoletti di carta, per questo l’uomo è infelice, non può essere solo e sempre lui il fautore del gioco, il dolce gioco dell’amore.
    Ciao e…….grazie per le critiche a cui mi sottoponi alle 5 del mattino.
    Buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.
- Prima di inviare il commento puoi aggiungere una immagine: