Manuale di Mari, Poesia del Mare

Il tuo respiro vorrei avere, mare

Il tuo respiro vorrei avere, mare
così, profondo e sonoro, fiato del mondo
che il vento spinge tra voci di gabbiani

Il tuo respiro vorrei avere, mare
così, profondo e sonoro, fiato del mondo
che il vento spinge tra voci di gabbiani
fino alla riva smarrita del mio cuore
scrosciante rombante rumore di vita
ora che la notte muore senza di lei
e il giorno sembra non finire mai
vorrei essere scoglio levigato
dallo spasmo delle tue onde
barca alla deriva che per fermarsi muore
schiantandosi in una tempesta di spuma
e s’inabissa sotto una vela bianca.
Amore, accanto a me tu sei mare
e il mio respiro si perde nel tuo…

Immagine: Marina di Pesculuse

Ascolta la canzone creata con le parole di questa poesia.

© 2006 – 2016, Blog Manuale di Mari. Tutti i diritti riservati

Pubblicato da Robert

Robert, autore del Blog Manuale di MariPoesie e Storie d’amore e direttore editoriale del Portale Manuale di Mari. Ha ideato e lanciato nel 2005 il Concorso di Emozioni. Nello stesso anno ha creato il Blog degli Autori. Nel 2009 ha ideato e lanciato con Nicla Morletti la Fiera dei Libri on line.

20 pensieri su “Il tuo respiro vorrei avere, mare”

  1. Isabella Verdiana dice:

    Non osano le parole sigillare la bellezza con un semplice e povero commento che non potrebbe che svilirne la grazia e la magnificenza…Eppure, una frazione di tutto il tempo che vita possiede, si insinua in una lettura e proietta d’improvviso un’anima al di là della materia, del tempo e dello spazio facendo pulsare il cuore all’interno della Creazione…
    Meravigliosa! Grazie! Isa

  2. Elena Pontini dice:

    Preg.Mo Signor Robert,

    sono quella cantante che 2 anni fa l’ha contattata per chiederLe il permesso di usare qualche parola della Sua bellissima poesia per musicarLa. Ebbene, dopo molto tempo Le comunico che venerdì 2 maggio 2008 io ed il mio pianista abbiamo presentato una canzone (musica del pianista Alessio de Franzoni e parole sue) ad un concorso internazionale e abbiamo vinto il primo premio come esecuzione musicale. Il concorso verrà premiato domani domenica 4 maggio nell’auditorium di Musile di Piave. Le faccio i miei complimenti, perchè quando canto le Sue parole mi ci ritrovo proprio e sono stupende. Con stima, Elena Pontini

  3. eligio dice:

    perchè si deve sempre soffrire per accedere a certi livelli di intensità emotiva?
    Anche l’amore vero spesso è un tormento ed il mare è un buon medico curante:sa ascoltare senza interferire,perchè spesso le risposte già si sanno
    e non si ha bisogno nè di consigli nè di ricette.

  4. Giovanni(avellino) dice:

    emoticonspesso nei sogni ad okki aperti rincorro il mare…x un attimo ho rincorso i tuoi splendidi pensieri e ho davvero volato. Hai un animo dolce in un mondo amaro……se anke solo x un attimo gli insensibili fossero raggiunti dai tuoi magici pensieri forse capirebbero cosa perdono a non provare emozioni.

  5. ManualediMari dice:

    Per alitodivento

    I tuoi commenti sono stati lasciati alla mia moderazione e, come vedi, appena li ho visti, a quest’ora di mattina, li ho pubblicati.

    Puoi lasciare commenti a chi e quando vuoi. Tuttavia sappi che tutto quel che scrivi e che può offendere persone precise sarà rimosso.

    In questo luogo si accettano le critiche quando non sono gratuite e fine a se stesse. Non si accetta mai l’offesa e l’acredine.

     

  6. alitodivento dice:

    Perchè non consenti il commento Manuale? Non è in linea con quello che ti aspetti? Non sempre si può essere poeticamente felici… . Piu’ la leggo e più non mi piace il mare "sonoro", nè scrosciante, nè rombante. Nè il fiato del mondo. Potrei continuare, ma ho visto che non ti piace la critica e che tendi a bannare chi non osanna il tuo aulico e forbito modo di "poetare". Vabbene non perdo altro tempo con te e mi bannerò da solo.

    Ad Majora.

  7. alitodivento dice:

    Bella manuale, intrigante, se fossi donna vorrei essere Elena.

    Non mi piace molto il mare sonoro, nè quel rombante che sa più d’aereo che di mare.

    Ricordo quel meraviglioso onomatopeico montiano… "taciturno incamminossi del risonante mar lungo la riva…".

    Con un po’ di gelosia, 

    Ad Majora

  8. Donatella dice:

    Immagini evocative che s’infrangono sullo scoglio del tuo narrare, dolce e impetuoso, di mare e onde. Bella.

     

  9. cinzia dice:

    Il mare è un elemento a me molto caro..  il suo respiro mi entra nell’anima come il tuo riuscirà sicuramente ad accompagnare la vita di Elena…

    Un abbraccio che sa di salsedine… 🙂

     

  10. Federica dice:

    Il mare accompagna molti tuoi scritti..Sempre bello leggerti.

  11. giada68 dice:

    non partecipo al concorso, non ne sono all’altezza, ma il tuo link è nel mio elenco….

  12. Marylin dice:

    Per Robert : Certo che desidero ricevere sempre gli aggiornamenti del tuo blog… Scusami se non sono molto presente su splinder ma appena avrò un pò più di tempo tornerò a scrivere in questo tuo paradiso della poesia.. Dolce Notte

    Marylin

     

  13. Alessio dice:

    Sei davvero brava a scrivere!complimenti!

    emoticonBrava? Bravo vorrai dire 🙂 Ciao.

    Robert.

  14. Maya dice:

    Intensissimi versi che regalano un coinvolgimento puro ed assoluto. Il mare, con i suoi misteri, i suoi suoni, i suoi colori, i suoi profumi, sa essere specchio profondo dei sentimenti di chi respira con il cuore e guarda con l’anima…

    Grazie per quest’emozione.

    Un abbraccio tra le placide onde che accarezzano la battigia

    Maya

  15. Ars dice:

    "..ora che la notte muore senza di lei".. e la chiusa… da restare immobili a guardare questo mare e sentirne il respiro… fino a che diventa il proprio…

  16. Sahira dice:

    ..acqua-vita-amore..

    Un abbraccio 

  17. stregata dice:

    Molto suggestivo, leggere questa poesia con il sottofondo del rumore del mare…Tranquillità, pace, serenità…
    Grazie

    🙂

  18. Femme dice:

    versi d’alta poesia..stupenda musica quella del mare…

    chiudo gli occhi..e sono al sicuro.

    Femme.

  19. giogiò dice:

    …gabbiani…vento..mare..il mio respiro si perde nel tuo…alla riva smarrita del mio cuore…l’infrangersi delle onde…grazie…quanto amore …nel tuo cuore…una carezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.
- Prima di inviare il commento puoi aggiungere una immagine: