Concorso di Emoz. 2006

La baracca sul Po

Ho aperto lo scrigno dei ricordi,
i momenti più cari,
rifugiati nella mia mente,
fuggono
da questo tempio
di memoria.
Dai giorni dell’infanzia
all’adolescenza infinita
una vita è trascorsa.
Inabissato in questa mente
un ricordo affiora.
La lambretta corre
e gli anni porta via.
Tra i pioppi
un lampo di vita passata:
Laura,
aggrappata alla mia spalla,
si fa tirare
sull’argine
fino a Barbesino.
Scende dalla bici
entra nella Baracca in riva al Po,
mi guarda.
Ci buttiamo sul divano,
le labbra si abbracciano,
le lingue si cercano,
un’effusione di baci
invade l’aria,
tutt’intorno il silenzio,
due corpi nudi,
sedici anni,
la scoperta,
il primo amore.

Massimo

© 2006 – 2016, Blog Manuale di Mari. Tutti i diritti riservati

Pubblicato da Altri Autori

Autori ospiti del Blog Manuale di Mari che hanno presentato i loro libri e partecipato al Concorso di Emozioni.

28 pensieri su “La baracca sul Po”

  1. Alfonso dice:

    Leggendo qui ho ritrovato i miei ricordi che avevo smarrito.
    Ho solcato il mare per molti anni . Anche con la guerra il mare mi dava pace

  2. elisa dice:

    ke bella poesia mi ha fatto scendere le lacrime dagli occhi complimenti!non smettere mai di scrivere continua cosi!

  3. Fede dice:

    Ciao vorrei citare una parte o una frase della prima poesia, come posso fare?emoticon

  4. raffaella dice:

    bellissime le tue poesie e la tua scrittura, ti ho aggiunta ai my favorite links!

  5. raffaella dice:

    bellissimo il sito e la scelta dei brani. Mi ha ricordato, la poesia di mari, un primissimo album dei pooh ‘Opera prima’ la cui canzone omonima comincia con un brano parlato ‘ho camminato da solo..’

    Conosco ‘Laura dei giorni andati’ ho il 45 a casa (lato B in fondo al viale) e’ una delle canzoni preferite dei miei, e’ dei GENS e’ contenuta in un loro album e in varie altre antologie degli anni ’60-70.

    Raffaella

  6. StregaDelMare dice:

    E resto a bocca aperta.
    Complimenti Massimo, complimenti col cuore.

  7. Ars dice:

    la bici, la lambretta, le rive del Po.. e la scoperta dell’amore…
    Mi ha oltremodo emozionato leggere questi versi..
    Grazie
    Ars

  8. Vivendolestelle dice:

    mio !Immagini e ricordi che scorrono limpidi, mi sembra di vederli tu casa est mi casa.bella davvero!

  9. poesierenato dice:

    sapore antico con quel colore seppia che hanno le foto d’altri tempi

  10. Francy dice:

    Sarà per l’atmosfera creata dalla “lambretta che gli anni porta via”, sarà l’immagine molto suggestiva, ma sembra di rivedere il film dell’adolescenza.
    Un film d’altri tempi,in bianco e nero, invecchiato e per questo più affascinante e prezioso.
    Davvero Emozionante

  11. Etain dice:

    Bella ed evocativa. Bravo.

  12. stregata dice:

    Le prime emozioni, i primi fremiti…le sensazioni più pure. Un tuffo splendido nel passato..Fa tenerezza…

    emoticon

  13. Femme dice:

    sempre indimenticabile il primo amore, la prima volta.. la scoperta della passione..leggo, ed un’emozione forte pervade l’anima mia..stringendola forte.

    Femme.

  14. cabram dice:

    questo è il tipo di dolce malinconia che adoro trovare nelle poesie.

    è un canto sottile.

    bella.

  15. Ania dice:

    Che bello questo tuffo nell’adolescenza dei primi amori, quelli sconvolgenti e che si fissano nella memoria lasciandoti in bocca un sapore dolce di marmellata…. da conservare come una rosa rossa nell’album dei ricordi più preziosi….

  16. Psiche/Q-I dice:
    …piccole rose, che il tempo preda, ma la memoria rende fresche sempre.
    Piacevole profumo tra le righe, il profumo buono dei tuoi ricordi….
    🙂
  17. Piero dice:

    davvero molto bella e profonda

    piè

  18. blu dice:

    chissà perchè nei ricordi c’è sempre una Laura…. chi ricorda di voi una canzone dei Gens "Laura dei giorni andati"???…. ero giovane all’epoca… mi hai fatto rivivere il sogno anche a me! Grazie Max!!!!

  19. Gio dice:

    Bellissimo ricordo Massi è come sfogliare il libro della vita e scoprire che il tempo non ha ingiallito nulla ma il rosso delle emozioni resta dentro noi in modo indelebile e nessun tempo nessuno spazio potrà mai cancellarlo.

    Grazie per questa splendida rosa dei ricordi…

    un bacio Gio

  20. franco dice:

    una poesia del ricordo / rimpianto per un tempo/anni per un amore / gioventu’ una poesia delicata a scavare dentro la vita ( un vissuto reale) regalando emozioni che sono poste fuori dalla carta, magari dentro una foto o nel rumore di una lambretta bianca ( erano quasi tutte bianche ) che passava davanti a finestre a cercare un cenno da una ragazza che adesso è persa nel tempo ( una delle piu’ belle che ho avuto il piacere di leggere qui ) priva di forzature densa immaginata e descritta con poche ed essenziali parole una poesia " cuore " scritta perche’ premeva dentro / dragonero- Franco / complimenti ..

  21. ManualediMari dice:

    Grazie Massimo,

    le tue parole, mi riferisco a quelle del tuo commento, sono un premio per tutti noi. Meglio di un premio di un Concorso tradizionale e sai perchè? Perché quello che tu dici del Concorso di Emozioni è il vero spirito di questa iniziativa che nessuno di noi spero, meno che mai io, abbandonerà.

    Per l’organizzazione della prossima edizione spero di poterti coinvolgere di più e meglio.

    emoticon

  22. massimo dice:

    Sono appena tornato da un talk-show letterario con quattro scrittori. E’ stato molto interessante e coinvolgente e ho avuto la fortuna di conoscere e stringere la mano a quattro giovani scrittori che pubblicano con primarie case editrici (la più conosciuta e forse quella di cui ho più letto è Alessandra Montrucchio di Torino). Già stamane appena alzato ho avuto la gradita sorpresa di leggere l’email di Robert che mi comunicava che aveva pubblicato la mia poesia. Per me è un grande onore far leggere qualcosa di mio, qualcosa che nello scrivere mi ha creato delle emozioni dei ricordi, a tutti voi, grandissimi amici. E’ il primo anno che seguo e che quindi conosco "concorso di emozioni" e non lo lascerò mai più perchè ho avuto modo di conoscere diverse persone amanti dell’arte dello scrivere e, scusatemi il ripetermi della parola, innamorate dell’amore. L’amore è il primo dei sentimenti e bisogna viverlo attimo per attimo, fino in fondo anche se lungo il percorso si incontrano ostacoli, se può portare dolore. Ringrazio tutti per i commenti belli o brutti (l’importante che ci siano e siano veritieri) da Robert a cui aggiungo che la poesia pubblicata è perfetta, come te l’avevo spedita (le parole sospese sono volute e compaiono anche in altre mie poesie perchè chi le legge può pensare a quello che io ho voluto dire ma può immaginare anche altro) e poi Blue, Venexiana, Maya, Monica, Eliselle amiche che leggo e incontro settimanalmente in questo mondo fantastico dei blog. Grazie ancora a tutti, un forte abbraccio Massimo

  23. Eliselle dice:

    Porta alla mente ricordi della mia terra.

  24. monica dice:

    Laura, leggi …fra queste righe per te..un ricordo incancellabile nella mente di quest’uomo…meraviglia si sente la dolcezza di quel bacio.

    bellissima sono comossa!

    monica

  25. Maya dice:

    Ricordi intrisi di malinconia e di nostalgia in questi meravigliosi  versi.

    Le immagini sono di grande forza evocativa e riescono a fotografare con maestria un’epoca lontana ed una giovinezza ormai allontanatasi regalandoci l’emozoone dell’adolescenza che conosce per la prima volta l’amore.

    Atmosfere di grande suggestione: sembra di esserci, sulle rive del Po, davanti a quella baracca immobile sull’acqua.

    Un abbraccio 

    Maya  

  26. Venexiana dice:

    Le labbra si abbracciano è un’espressione meravigliosa..Venexiana

  27. Blue dice:

    Quanti ricordi ha risvegliato questa poesia.
    Ricordi che restano nel cuore come petali vellutati…

  28. ManualediMari dice:

    Caro Massimo, mi hai inviato questa poesia con una mail e, quindi, non sono sicuro che le formattazione del testo sia corretta… Ma ho preferito lasciare tutto così com’era perché anche quelle parole che sembrano sospese sono perfette così.

    Amo questa tua poesia, mi ha emozionato molto e proporla in Manuale di Mari mi ha fatto veramente molto piacere.

    "La lambretta corre
    e gli anni porta via."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.
- Prima di inviare il commento puoi aggiungere una immagine: