Manuale di Mari, Storie d'amore

La donna che non esiste

Nessuna donna è così presente nel nostro cuore come colei che è assente o non è mai esistita.

Lester consegnò il suo rapporto sulla scomparsa di quella donna.
Di lei non si sapeva nulla, supposto che si possa sapere qualcosa sul mistero che alligna in ognuno di noi. Solo che doveva partire, per dove non si sa, quando nemmeno. Questo si sapeva attraverso i suoi numerosi amori. Uomini che aveva sedotto e lasciato nel volgere di pochi giorni. Qualcuno sosteneva che aveva voluto abbandonarli perché erano troppo vecchi per lei, altri che era il suo modo di essere, come una mantide che aspetta il maschio e mangiandogli la testa lo induce alla copula. Altri ancora si chiudevano in un ferreo silenzio, quasi a dar prova loro stessi della schiera degli uomini senza testa, abbandonati e feriti.
Tutti, però, se non ne parlavano, la sognavano, la ricordavano, l’adoravano. Lei era scesa a valle lungo il versante sottovento della montagna come il foehn, vento caldo e secco che scioglie uomini e neve… Ancora oggi passando in quelle desolate lande, quando spira quel vento del diavolo, sembra di udire la sua voce che dice: “Pur di non amarvi preferisco non essere mai esistita!”. Nessuno infatti è stato visto che l’abbia effettivamente conosciuta. Forse lei non è mai esistita.
Nessuna donna è così presente nel nostro cuore come colei che è assente o non è mai esistita.

© 2005 – 2016, Blog Manuale di Mari. Tutti i diritti riservati

Pubblicato da Robert

Robert, autore del Blog Manuale di MariPoesie e Storie d’amore e direttore editoriale del Portale Manuale di Mari. Ha ideato e lanciato nel 2005 il Concorso di Emozioni. Nello stesso anno ha creato il Blog degli Autori. Nel 2009 ha ideato e lanciato con Nicla Morletti la Fiera dei Libri on line.

24 pensieri su “La donna che non esiste”

  1. nicla morletti dice:

    Credo che nessuna donna sia più presente nel cuore di  un uomo di quella che ama. Di quella che dona carezze e sorrisi, di quella che svela la sua anima senza nascondere nulla, tantomeno inganni.

  2. susy dice:

    bellissima l’ultima frase e molto vera….
    ciao da susy

  3. Valentina dice:

    Dopo tanta nebbia,
    ad una ad una si svelano le stelle.
    (Giuseppe Ungaretti)

    Mai perdere la speranza, quando tutto sembra ormai perso, una luce brilla forte. La speranza è la luce di un futuro che dobbiamo coltivare ogni giorno con il cuore.
    Un abbraccio
    Vale

  4. kykia dice:

    un dolce saluto…sempre splendide le tue parole…
    ky

  5. Eliselle dice:

    Un saluto e un bellissimo week end 😉

  6. tisbe dice:

    Infatti presenza ed esistenza non sono la stessa cosa…Un abbraccio e buona notte. Tisbe

  7. DanyDonna dice:

    Ciaoooooooo, eccomi di corsaaaaaaaaa! Scusa sn stata un mese in ferie, sn tornata Lunedì sul blog. NN capisco xchè nn riesci a lasciarmi i commenti. 🙁 Che peccato!

  8. DoLceMoneLLa dice:

    tutte le più grandi passioni, tutti i più grandi poeti sono stati ispirati da donne inesistenti o assenti. Perchè è il fascino del mistero, di quel che non c’è e che vorremmo ad attrarci.
    Come anche le più grandi passioni non ricambiate hanno generato grandi capolavori e grandi riflessioni
    Un saluto ^_^

  9. Araba Fenice dice:

    Il mistero dell’ignoto affascina irresistibilmente..

  10. dreamshunter dice:

    Strano che non riesci a vedere niente!! Non so come mai. Gli altri visualizzando tutto! Mah, le stranezze della rete!! Buona giornata e grazie per la visita!!

  11. luna dice:

    molto idealismo…è proprio una dolce fiaba…ti bacio

  12. lucy dice:

    …una fiaba…

    e complimenti per il tuo sito..

  13. Silvana dice:

    Forse…forse le donne siamo fatte così! tutte? sinceramente penso che come avrebbero detto i miei figli (si debba essere proprio svigati) per trovare donne…. mantidi… verdi signore dei prati, insetti predatori che uccidono i propri uomini.
    Ci sono donne invece che amano con tutto il proprio essere fino alla fine della vita. E’ bello vedere due vecchietti che si tengono per mano….
    Un abbraccio Silvana
    P.S. Mai dire mai

  14. Carmen dice:

    Bellissima storia, come o più delle altre.
    E’ il mistero, che si intravede in ogni tuo scritto, a renderti singolare.
    Un abbraccio
    Carmen

  15. Serena dice:

    Mi pare il tuo post permeato di idealismo, visto che l’idea ha la capacità di rappresentare qualcosa che non esiste, ma giace tra i nostri desideri.
    L’Amore stesso è, per alcuni versi, idealista. Per questo siamo insaziabili ricercatori dell’estasi amorosa…
    Bello anche questo racconto, Robert!

  16. Sofia dice:

    l’assenza crea forme e colori che forse nella presenza non vedremmo… 🙂 un sorriso per te.
    Sofia

  17. Luna del deserto dice:

    Ma ke meraviglia,
    davvero originale questo racconto.
    “Pur di non amarvi preferisco non esser mai esistita” …sublime!

    Un abbraccio
    Magica serata! 🙂

  18. Martina dice:

    Sì Robert è così.
    Niente è più forte.
    Nessuna catena.
    Ti abbraccio su queste meravigliose note dolci.

  19. maria dice:

    o semplicemente perchè è il sogno che ognuno può dipingere dei colori che ama…
    un sorriso
    Maria

  20. mauro dice:

    A volte essere assenti risulta molto più sconvolgente di quanto ci aspetteremmo. Non esse mai esistiti non comporta nessuna conseguenza. Ma solo una non conoscenza, mauro

  21. Valeria dice:

    o forse è esistita più di tante altre…

    Già…

  22. Eliselle dice:

    Un inno al masochismo umano? 🙂
    Molto bello il pezzo.

    Buon week end!

  23. mel gabbiano dice:

    perché la sua assenza accresce l’interesse e l’entusiasmo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.
- Prima di inviare il commento puoi aggiungere una immagine: