Concorso di Emoz. 2006, Concorso di Emoz. 2007

Leggiamo e Scriviamo d’amore!

Le parole giuste per esprimere l’amore. Quanti innamorati le stanno cercando in occasione di San Valentino, la festa degli innamorati? E chi non ha l’amore e vuole capire perché? E chi lo cerca? Tante persone cercano di esprimere e conoscere l’amore.

A loro è rivolta l’Iniziativa "Leggiamo e Scriviamo d’amore", presentata da Lulu.com, il fornitore a maggior tasso di crescita nel mondo per la pubblicazione di libri su richiesta, e Manuale di Mari, il Blog di Poesie e Storie d’amore.

 Lulu, il principale mercato editoriale indipendente nel web per il fai da te digitale con il maggiore tasso di crescita al mondo, ti permette di pubblicare i tuoi libri, ebook, calendari, immagini, musica e video senza costi iniziali. Lulu è stata fondata da Bob Young, il quale ha precedentemente co-fondato Red Hat, la società di Software open source leader nel mondo
"Leggiamo d’amore"
scoprendo nella miniera vastissima di opere presenti nel catalogo di Lulu.com, quelle con romanzi e poesie che parlano del sentimento più bello del mondo.

Visita il Blog Manuale di Mari
"Scriviamo d’amore"
, invece, partecipando al Concorso di Emozioni lanciato dal Blog Manuale di Mari in partnership con Radio Web Stereo e il Portale Dol’s con un’opera, poesia o breve racconto, che sarà pubblicata in una antologia cartacea presentata durante la Fiera Internazionale del Libro di Torino.

Il 14 febbraio, inoltre, giorno di San Valentino, parleremo del grande fenomeno della pubblicazione di libri su richiesta nell’intervista a Daniela Ronchi, Responsabile del sito, Alessandra Di Lorenzo, Responsabile Marketing Europa ed Eleonora Gandini, Responsabile PR Italia di Lulu.com, che andrà in onda dalle ore 16,00 su Radio Web Stereo durante il programma Cd Player condotto dai WebJay Giancarlo e Marileda.

© 2007 – 2016, Blog Manuale di Mari. Tutti i diritti riservati

Pubblicato da Robert

Robert, autore del Blog Manuale di MariPoesie e Storie d’amore e direttore editoriale del Portale Manuale di Mari. Ha ideato e lanciato nel 2005 il Concorso di Emozioni. Nello stesso anno ha creato il Blog degli Autori. Nel 2009 ha ideato e lanciato con Nicla Morletti la Fiera dei Libri on line.

3 pensieri su “Leggiamo e Scriviamo d’amore!”

  1. Elio Di Nunzio dice:

    Casta livrea e seducente foggia.
    Schiva stella dei miei mondi eclissati,
    sei apparsa quel dì
    come neve in primavera,
    come tiepido calore nel paese dei ghiacci,
    pioggia sull’agro riarso
    o solo fantasia dell’arido ingegno.
    Spumeggiavi in quella mesta camiciola,
    ogni boccolo s’increspava nell’ornamento disadorno
    e lobi o pieghe recise s’affogavano nei batuffoli prepotenti
    per emular l’avvincente diporto.
    Circuivano le ridenti pupille cioccolato,

    sincere e schiette
    eludevano per talento,
    … e concepivano nuove fughe o vivaci diletti.
    Poi, languide ed arse,
    si fissaron nei castagnacci miei
    e si fusero in un dispotico almanacco
    di passioni e seduzione.
    Oh mia giovane donna,
    come l’arcaico assalto al forte imperiale,
    hai espugnato membra e cuore
    per dipinger un grande eterno amore.

  2. Elio Di Nunzio dice:

    Quale arbitrio osa vincolar privilegi e spazi?
    Ho dimandato all’autorevole padrone…
    Null’altro che la stessa tua indulgenza!
    Brutalmente sgolando su per le modeste pieghe
    mi ha privilegiato dell’accreditata sentenza …
    E sia!
    Nel mentre indago lo stesso mio dire,
    derido la stralunata insolenza del mio cuore
    e mi affascino in quel guardo tutto donna,
    tutto amore!
    Oh bel sesso, come posso tornar pel dolce sentier …
    se affanno e sconcerto passeggiano giù e su
    per chine e risalite?
    Tu, figlia d’Eva, hai deriso dolenza e amarezza,
    ora esigi quell’ingenuo primo sfolgorio!

  3. Elio Di Nunzio dice:

    Già…. a prender fiato  oserei ancora,..
    ma adoro sentir la fatica del respiro mio
     e quel trotto impazzito ma fiero.
    Mio rogo .. prendi il mio corpo,
    ardi le mie ceneri..
    delizia le riposte smanie 
    sino ad estenuare il brivido,
    stizzire l’esausta arsura ..
    e declinare nelle tenebre,
    come il pallido astro
    ne mostra l’iter tedioso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.
- Prima di inviare il commento puoi aggiungere una immagine: