Manuale di Mari, Storie d'amore

Polvere

Polvere

Prima sognavo tutto il tempo, quando lei era con me, sognavo ad occhi aperti. Di giorno come di notte. Non vedevo allora la polvere. Perché la realtà senza sogno… E’ polvere.

Io ho una passione al contrario per la polvere. Sì, la odio.
Passo gran parte del mio tempo a rimuoverla, appena la scorgo in controluce non resisto alla tentazione di prendere uno straccio, un clinex o, semplicemente, in mancanza di altro, le mani per scacciarla dal mio orizzonte.
Prima non era così, quasi non la vedevo… Oggi è una mania che mi sopraffà.
Ma lei così combattuta, osteggiata e perseguitata ritorna sempre, scende lentamente invisibilmente su tutti gli oggetti della mia vita un secondo dopo che l’ho scacciata, è come se facesse parte delle cose, come se prendesse corpo direttamente su di loro. Così, in preda a questa stupida ossessione, mi chiedo: perché prima non la vedevo? Cosa c’era prima che oggi non c’è? E una risposta avanza inesorabile. Mi lascia scoprire tante manie che oggi ho e prima non avevo.
Io non sono più quello che ero, mi guardo allo specchio e vedo tutta intera la mia alienazione…
Prima sognavo tutto il tempo, quando lei era con me, sognavo ad occhi aperti. Di giorno come di notte. Non vedevo allora la polvere. Perché la realtà senza sogno… E’ polvere.

© 2006 – 2016, Blog Manuale di Mari. Tutti i diritti riservati

Pubblicato da Robert

Robert, autore del Blog Manuale di MariPoesie e Storie d’amore e direttore editoriale del Portale Manuale di Mari. Ha ideato e lanciato nel 2005 il Concorso di Emozioni. Nello stesso anno ha creato il Blog degli Autori. Nel 2009 ha ideato e lanciato con Nicla Morletti la Fiera dei Libri on line.

24 pensieri su “Polvere”

  1. monica dice:

    ma forse è giusto vedere veramente quello che ci circonda..e non è detto che non si possa anche sognare..ogni tanto un sogno nuovo,diverso puo’ fare emozionare.

    ciao

    monica

  2. Alidada dice:

    grazie Robert, sei sempre così sensibile … Sei una persona speciale.

  3. ManualediMari dice:

    Carissima Alidada

    sì è vero, sono d’accordo con te e ti abbraccio, anche io so di questa persona e della sua repentina scomparsa. Mi unisco con voi a questo dolore restando in silenzio.

  4. Alidada dice:

    è vero che viviamo la nostra vita sempre di corsa e che quando troviamo il tempo per guardarci ci troviamo cambiati e rimpiangiamo il passato..

    è vero che l’amore non è eterno e che quando finisce tutto diventa diverso..

    è anche vero che bisogna sempre guardarsi indietro, a chi sta peggio di noi e cercare di star bene come si può e più che si può perchè come diceva Lorenzo il Magnifico: " chi vuol esser lieto sia, di doman non v’è certezza…"

    Scusa lo sproloquio che può sembrare fuori tema Robert.. ma non posso fare a meno di pensare a lei, all’amica blogger che ci ha lasciato improvvisamente e drammaticamente..

    Un abbraccio a tutti voi e in particolare a te Robert,

    Alidada 

  5. Etain dice:

    Sono d’accordo con te: la realtà senza sogno si sbriciola, perde consistenza e disperde come polvere.

    Un bacio

  6. Ars dice:

    Polvere sui pensieri.. è quella che va rimossa..
    Facciamo prendere un pò di sole ai tuoi sogni emoticon
    Un abbraccio
    Ars

  7. MARISA dice:

    BELLISSIMA….

  8. Sonia dice:

    La realtà senza sogno è polvere, concordo.

    Per questo continuo sempre a sognare anche se la vità è spesso cattiva. 

  9. Isabel Cardoso dice:

    Io  abito  un una Città che ha povere di  più  … Una Città brasiliana con una grande Ditta di Mettalurgia, la maggiore del Brasile. Ma una volta assistere un film che povere di  Roma era troppo  antica e rivelare molto   della storia  di  un bel popolo, della brava gente italiana !!!

    Meraviglioso !!!emoticon

    Robert: devo chiedere a questa amica brasiliana cosa intende per "povere", forse lei lo usa più nel senso di povertà che in quello di "polvere"…

  10. Psiche/Q-I dice:

    P.S. …prosa dai toni poetici…
    netta, sincera… avvolgente… malinconica.

  11. Psiche/Q-I dice:

    Quel velo di….polvere che tutto opacizza, quell’involucro grigio…strappalo, con tutta la forza di una carezza …verso te stesso.
    "(…)…ho in me tutti i sogni del mondo"
    Iry:*

  12. Adriana dice:

    Bellissimo. Il finale è poderoso.

  13. Corrado dice:

    E pensare che a me la polvere fa starnutire emoticon

    La polvere sembra rappresentare i tuoi pensieri che si ricoprono di malinconia e avvolgono tutto ciò che di bello hai… e non serve cacciarla via con un panno perchè essa ritorna sempre… l’unica cosa che non ti farebbe accorgere di lei può essere solo un nuovo amore.

    Cor…

  14. Maya dice:

    Una bellissima ed intensa pagina a conclusione di questa edizione del Concorso che così tante e profonde Emozioni ha regalato a noi tutti.

    E’ un racconto che tocca il cuore perché intriso di sofferenza che diviene ossessione e mania. A mio avviso, la polvere null’altro è se non la metafora del grigiore e della solitudine che avvolgono la vita quando l’amore si allontana. Un velo sottile ma inesorabile offusca lo sguardo quando si perde l’amato bene, rendendo invisibile il bello che ancora scorre intorno. I giorni si ammantano di un qualcosa che diviene odioso perchè è patimento puro. E si vorrebbe liberarsene di quel velo, per ritrovare la luce, ma è impossibile, perché chi ha nel cuore una pena d’amore soffoca nel suo stesso mantello di dolore che tutto ricopre crudelmente. Un mantello di polvere…

    Un abbraccio

    Maya

  15. Vivendolestelle dice:

    " Perchè la realtà senza sogno… E’ polvere."

    paragone davvero azzeccatissimo..

    un sorriso! 

  16. butterfly dice:

    …semplicemente stupenda….mi è piaciuta un sacco…Volevo approfittare per ringraziare Robert di questa straordinaria esperienza che è stata il Concorso di Emozioni…davvero una grande emozione…grazie mille…butterfly

  17. ManualediMari dice:

    @maria

    che bel commento… Si può scrivere è vero anche nella polvere…

  18. cabram dice:

    polvere. tu la odi dici e non potrebbe essere altrimenti.

    Non si può amare qualcosa che fa pensare alla dimenticanza.

    la polvere si accumula e vince su ogni cosa messa in un angolo e dimenticata.

    su ciò che non si usa.

    su vecchie foto in scatole arruginite

    la polvere è simbolo di abbandono e morte.

     

    tu non puoi amarla.

    Perchè non dimentichi. Perchè lei non l’hai messa da parte. Perchè il tuo amore non muore…

     

    un abbraccio

  19. Femme dice:

    già.. la polvere… io ne avrei cose da dire a tal proposito…

    splendide emozioni leggo qui..

    Femme.

  20. Ladyviolet4 dice:

    meravigliosa..hai saputo toccare con una metafora alcune corde di me stessa dipingendo perfettamente, con maestria il tuo stato d’animo bella bella bella

  21. cat dice:

    Cenere alla cenere

    polvere alla polvere

    alla fine

    questo resta

    rimuovere la polvere

    è un modo come un altro

    di esorcizzare il pensiero della morte

    cat

  22. zumal dice:

    del sole della primavera

    conosco anche l’ombra che mi esce dalla testa

    passa la lingua ruvida

    sull’asfalto a grani

    succhiando il marciapiede

    sentendo in gola il sapore d’olio e sabbia

    dell’orgasmo da strada

    che esplode dal mio mondo

    impreparato

  23. Venexiana dice:

    Scriverne è in qualche modo ribellarsi e superare…niente polvere, apri il cuore a questo sole di primavera, respira aria nuova, profumi, odori nuovi. Tuffati in un nuovo amore, pensa a sognare di nuovo…la polvere sta andando via. Venexiana

  24. maria dice:

    prova a lasciarla accumulare, guardala come un effetto del tempo, osservane la densità e magari usala per scrivere messaggi…come un foglio bianco

    un sorriso

Rispondi a Psiche/Q-I

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.
- Prima di inviare il commento puoi aggiungere una immagine: