Blog Amici

Sulla saggezza

Gaites, camminava lungo la sponda del fiume Sancho, lentamente. Non aveva fretta.
Il tempo gli era fratello e amico. Aveva compreso che esso può essere domato, se  lo si guarda negli occhi. Il nemico del tempo, è il saperlo dosare, senza affanno né inutile godimento. Con la grazia del cuore quieto.
Sorefh si avvicinò a Gaites, dopo averlo fissato attentamente, mentre riluceva di grazia e compimento.
-Cosa rende saggio un uomo?
Gli chiese.
-Prediletto Sorefh, ascoltami. Un uomo saggio, è un uomo libero. Egli non giudica, ma si lascia giudicare senza paura. Sa, che l’umana debolezza, misura là dove non comprende. La paura è avversa ad ogni cuore , e genera invidia acerba, e strazio.
Un uomo che giudica e condanna, mai comprende e non sa accettarsi. Molte volte, riconosciamo negli altri quelli che sono i nostri limiti. Mio caro amico. E’ come vedersi riflessi in uno specchio convesso.
Tu chiedi perché hai timore, perché non comprendi.
Chiedere è la chiave, là dove la mente da sola si confonde, la lingua comunicante è luce.
E la luce abbatte le ombre.
Semplice è giudicarti fratello mio, difficile è la strada per capire. Ma quali cose facili,  e senza  fatica danno all’animo appagamento?
Dunque, lascia che ti giudichino, se devono. Lascia fare. Il male che faranno arriverà verso il tuo animo, ma se esso è puro, scivolerà via, piano, per tornare alla bocca che lo ha proferito.
La verità abbatte ogni fatua menzogna e la spegne. Sii come il girasole, ruota il tuo capo verso l’albore e lascia alle tue spalle la pochezza del mendicante che disprezza e cerca odio.
E’ l’esistenza che ci rende saggi, l’esperienza, e  la fedeltà di spirito.
Ma è il cuore che rende uomini, la bontà d’animo, e la capacità di andare oltre, amando, sempre.
Sii libero da preconcetti dettati dalla superbia ed ama.
Così facendo sarai un uomo saggio.
 
Irene Leo

© 2006 – 2016, Blog Manuale di Mari. Tutti i diritti riservati

Pubblicato da Robert

Robert, autore del Blog Manuale di MariPoesie e Storie d’amore e direttore editoriale del Portale Manuale di Mari. Ha ideato e lanciato nel 2005 il Concorso di Emozioni. Nello stesso anno ha creato il Blog degli Autori. Nel 2009 ha ideato e lanciato con Nicla Morletti la Fiera dei Libri on line.

11 pensieri su “Sulla saggezza”

  1. @ Morgan…
    per grandi linee…ma non abbastanza…
  2. @ Cecilia…
    Le mete sono il punto prefisso, il fulcro d’orizzonte dinamico…un eterno arrivo che è partenza, sempre.
    I sentieri, sono le strade che noi percorriamo. Non ne esistono di già prestabilite…ma sorgono con noi, passo dopo passo…
    La consapevolezza di sè è la chiave. Rimanere fedeli a se stessi…ma pronti  a mettersi in gioco dinnanzi all’imprevedibile che accade.
    La saggezza è anche flessibilità.
    Ti abbraccio carissima. 🙂
    Irene L.
  3. Vi ringrazio di cuore…
    Sono parole fiorite da mie piccole introspezioni…vengono fuori da considerazioni del mondo esterno, rapportato alla mia  persona.
    Semplicità voluta, ed autentica…un invito alla riflessione…una voce che parte da me, vola oltre e a me ritorna.
    Fine catartico e amore per la condivisione…con voi.
    Un grande abbraccio
    Irene L.
  4. Morgan dice:

    Per un attimo mi sono catapultato con la mente in alcune frasi e idee di Jiddu Krishnamurti, lo conosci?

    Morgan

  5. Maluna dice:

    Io prima era una persona molto povera, ero una persona che si credeva perfetta e in diritto di giudicare gli altri. Poi, PER FORTINA, un giorno sono caduta e mi sono sporcata e allora ho capito tante cose… si saggio è colui che nn giudica ma cerca di comprendere e da allora il girasole è il mio sole preferito 🙂

    Maluna

  6. Femme dice:

    davvero un bel racconto..notevole.

    Femme.

  7. Werner dice:

    Aria nuova, oggi. Di memorie tramandate di generazione in generazione. Nuova sensibilità che sgorga da un cuore antico. Più antico del tempo. Saggio.

    Complimenti Irene, sempre nuova. Sempre inesorabilmente, immancabilmente, spudoratamente,

    te.

    Werner

  8. Roberta dice:

    Gocce di luce, queste parole. Grazie, Robert. Grazie Irene.

  9. Ilaria dice:

    Ho letto ed ho visto molto di te in queste righe Robert…

    Immagino anche chi sono le persone che ti hanno ispirato questo scritto….

    Sei un grande signore e, più che altro, se una grandissima persona….

  10. Molto bella. Ma come attuare tali esortazioni? Non basta conoscere le mete, ma anche i sentieri intricati per giungervi.

  11. molto bello.. complimenti a questa Scrittrice di notevole spessore.. la superbia priva di intelligenza rende la donna e/o l’uomo un essere privo di coscienza.. ben diversa dalla superbia creativa densa di senso critico..

    roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.
- Prima di inviare il commento puoi aggiungere una immagine: