martedì, Settembre 29, 2020
Home Notizie Cinema 69a edizione del Festival del film Locarno

69a edizione del Festival del film Locarno

-

69a edizione del Festival del film Locarno

La 69a edizione del Festival del film Locarno si svolge dal 3 al 13 agosto 2016.

Nella presentazione della manifestazione Carlo Chatrian, Direttore artistico, scrive:

“Dedico a Michael Cimino e Abbas Kiarostami quest’edizione. Non solo come ringraziamento per le emozioni che hanno regalato al pubblico del Festival, ma anche perché rappresentano quel cinema che a Locarno è di casa. Cinema che legge la realtà e la trasfigura, cinema che non ha paura di pensarsi grande anche quando affronta storie che “piccole” non sono mai, cinema che usa tutta la scala di tonalità, dal campo largo al primissimo piano. Cinema che arriva come un soffio di vento e ti porta via con sé.
A dispetto della sua complessa macchina, delle tante persone coinvolte e delle importanti risorse messe in campo, a dispetto della sua età, il Festival di Locarno vuole mantenersi leggero come un alito di vento. Come il vento ha l’ambizione di scavalcare frontiere trasportando sapori e profumi che investono prima di comprenderne la provenienza.
Sarà il frutto della libera associazione, sarà che non è possibile non amare un programma coccolato in vari mesi d’incubazione, ma Locarno 69 mi sembra l’edizione più varia e libera, quella più sorprendente tanto nelle scelte degli ospiti quanto in quelle dei film. È un programma che segna il ritorno allo spirito originario del Festival, quello che ha dato spazio alle cinematografie meno note e a registi emergenti, quello che ha fatto di Locarno un festival di avanguardia, politico e poetico, visionario e controcorrente.”

Saranno presenti a Locarno, fra gli altri: Mario Adorf, Stefan Arndt, Dario Argento, Yuri Ancarani, Gemma Arterton, Lionel Baier, Nathalie Baye, Joel Basman, Jacob Berger, Paulo Branco, Mélanie Bernier, Júlio Bressane, João Botelho, Bastien Bouillon, Jean-Stéphane Bron, Valeria Bruni Tedeschi, Julie Corman, Roger Corman, Clotilde Courau, Tizza Covi, Emmanuelle Devos, Roxane Duran, Rainer Frimmel, Paz Alicia Garciadiego, Louis Garrel, Kiko Goifman, Douglas Gordon, Dominik Graf, Samir Guesmi, Josef Hader, Isabelle Huppert, Dain Iskandar Said, Alejandro Jodorowsky, Carla Juri, Dave Johns, David Linde, Giulia Lazzarini, Ken Loach, Jonas Mekas, Marie-Castille Mention-Schaar, Frédéric Mermoud, Kate Moran, Milagros Mumenthaler, Yousry Nasrallah, Bulle Ogier, Angeliki Papoulia, Antonin Peretjatko, Franco Piavoli, Matías Piñeiro, Nicola Piovani, Rafi Pitts, Bill Pullman, Edgar Reitz, Arturo Ripstein, João Pedro Rodrigues, Axelle Ropert, Nicholas Saputra, Angela Schanelec, Maria Schrader, Shahrbanoo Sadat, Cornelia Seitler, Howard Shore, Nicolas Steiner, Jean-François Stévenin, Barbara Sukowa, Rodrigo Teixeira, Jeremy Thomas, WANG Bing, Ruth Waldburger, Sean Price Williams e Midi Z.

Il programma con la selezione dei film, gli ospiti e gli eventi è consultabile sul sito PardoLive, visitando le diverse sezioni.

Piazza Grande: 16 lungometraggi saranno proiettati in Piazza Grande, la sala cinematografica all’aperto che riunisce ogni sera fino a 8’000 spettatori.

Concorso internazionale: 17 lungometraggi, di cui tutte in prima mondiale, in competizione per il Pardo d’oro.

Concorso Cineasti del presente: il concorso dedicato alla scoperta, comprende15 fra opere prime e seconde, di cui 13 in prima mondiale.

Signs of Life: sezione che indaga i territori di frontiera del cinema, tra nuove forme narrative e innovazione del linguaggio.

Fuori concorso: spazio aperto alle opere di maestri del cinema e registi di rilievo internazionale.

Pardi di domani: due concorsi dedicati ai cortometraggi svizzeri e internazionali.

Histoire(s) du cinéma: la storia del cinema presentata dai suoi protagonisti.

Retrospettiva: la retrospettiva dedicata al cinema della giovane Repubblica Federale Tedesca dal 1949 al 1963.

Open Doors: un focus per tre anni su otto paesi dell’Asia meridionale: Afghanistan, Bangladesh, Bhutan, Maldive, Myanmar, Nepal, Pakistan e Sri Lanka.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -

Commenti recenti

FIERA DEI LIBRI ON LINE

Il professore di italiano di Marcello Signorini

Bellissima storia d'amore tra un professore liceale quasi sessantenne e una bella ragazza ventenne, raccontata dall'autore con delicatezza e sottigliezza psicologica.

Un nuovo inizio di Arianna Capogrossi

Un viaggio interiore della protagonista, proprio a cavallo del lockdown, tra ostacoli da superare, paure, incertezze e nuovi amori, porterà all'acquisizione di nuove consapevolezze e alla riscoperta di sé stessa.

Il collegio dei segreti di Paolo Arigotti

È esistita una resistenza tedesca contro il nazismo? Se si, chi furono coloro che trovarono il coraggio di opporsi, spesso a rischio della vita propria e dei familiari? A queste domande risponde il romanzo storico di Paolo Arigotti.

Liceo a Luci Rosse di Paola Lena

Una storia che fa riflettere e che accende mille campanelli di allarme; una storia che, nella sua folle assurdità, risulta essere purtroppo possibile e fin troppo reale.

BeatriX di Cristiano Venturelli

Quale potere è racchiuso in uno sguardo? Secondo gli antichi, lo sguardo, quando ha raggiunto tutta la forza di penetrazione e di influenza di cui è capace, diventa un'arma terribile.

Aspettando le stelle di Carola Helios

Carola Helios racconta una storia di crescita e di memoria che attraversa la storia italiana del secondo Dopoguerra. Un nuovo emozionante romanzo dell'autrice di Specchio d'acqua

Cenerentola 2000 di Mariarosaria Rigido

Una scarpetta da ginnastica rosa su una scalinata e qualcuno che fugge via… Si chiama Bella la “Cenerentola 2000″.

Cantata per voce sola di Mario Manfio

Cantata per voce sola di Mario Manfio, emozioni e tanto humor ed ottimismo nella silloge del poeta triestino. Da leggere.

Non c’è più tempo di Sandro Orlandi

Nel paesino immaginario di Pèrtola, tra i monti del trentino, un bambino di quattro anni e mezzo viene rapito, tutto il paese ne rimane coinvolto e molti si presteranno ad aiutare i carabinieri...

Le scale di Isabella Pojavis

Un romanzo profondo e coraggioso sulle scelte che la vita ci propone. Un viaggio tra il passato e il futuro in un presente difficile, ma non impossibile.

NEWSLETTER MANUALE DI MARI