Acrobazie in punta di penna di Rita Parodi Pizzorno

Acrobazie in punta di penna di Rita Parodi Pizzorno: “All’indagine psicologica s’intreccia il modo poetico con cui descrive uomini, situazioni, ricordi.” Clara Rubbi

Acrobazie in punta di penna è una raccolta di racconti con una cornice, un Prologo e un Epilogo. Un grave pericolo minaccia il nostro pianeta: un meteorite di grandi dimensioni è in arrivo dalle profondità dell’universo. Ognuno dei presenti nel rifugio (già usato durante la II Guerra Mondiale) dovrà a turno narrare una storia, come nel Decamerone di timore, il dubbio se potrà ancora esserci un futuro, percorre e si dipana lungo le pagine del libro. I narratori sono consapevoli di essere dinanzi a un momento di verità estrema, quando non si ha più tempo per l’inganno.

Alcune brevi citazioni:

“L’attimo fuggente è rimasto racchiuso in un opale di cristallo tizianesco, quando dalla bocca sfuggono solo parole eterne”

“Rimane solo l’incontro… gli attimi di un’eternità vibrante, assaporata nel disincanto degli anni trascorsi.”

“Sento il respiro affannoso di salsedine, che ci alita intorno per rendere irreale l’attimo fuggente e circuire i nostri esseri, fragili nella natura solenne che ci circonda.”

“Un istante prezioso che sparge scaglie di eternità nell’ultima morente luminescenza di un tardo ricordo rinato, quando incombe l’ora notturna. Le parole sono ormai sfocate nel tormento del riflusso…”

***

Acrobazie in punta di penna
di Rita Parodi Pizzorno
Copertina flessibile: 144 pagine
Editore: Frilli (19 settembre 2016)
Collana: Tascabili. Narrativa

Leggi l’estratto nella libreria Amazon

Rita Parodi Pizzorno

Rita Parodi Pizzorno è nata a Genova, dove tuttora vive.
Nel 1993 pubblica Prime Poesie (Edizioni del Leone), con la prefazione di Luigi Surdich. Riceve il Premio Internazionale Avvenire letterario nel 1994.
Nel 1997 pubblica Viaggio a Praga (Edizioni Libro Italiano), primo premio poesia edita Michelangelo 2001.
Nel 2000 pubblica Preludio notturno, con la prefazione di Paolo Ruffilli, raccolta di poesie che si aggiudica il Premio Speciale Giuria Michelangelo 2003.
Per Fratelli Frilli Editori ha pubblicato nel 2005 Affresco d’Epoca, con la prefazione di Giovanni Meriana, primo premio al Concorso Internazionale Calliope e secondo premio al Concorso Maestrale di Sestri Levante; nel 2006 Ritratti di donna, con la prefazione di Clara Rubbi, primo premio al Concorso Internazionale Calliope.
Nel 2007 ha pubblicato Guglie gotiche con la prefazione di Graziella Corsinovi. Viaggio in Germania edito da Serel International, primo premio poesia al Concorso Internazionale Calliope, Premio letterario Internazionale Maestrale – San Marco, Marengo d’Oro.
Nel 2009 è uscito il Teatro delle ombre (Frilli Editori), prefazione Clara Rubbi; nel 2010 esce Imago Poetae II – Viaggio intorno a me stessa, pubblicato nuovamente dalla Serel International.
Nel gennaio del 2012 pubblica “Memorie fluttuanti – Ritratti del Novecento”, edito dai Fratelli Frilli Editori nella collana “I Tascabili”. Primo premio al concorso “Calliope” per la Narrativa.
Nel novembre 2012 pubblica “Conversando con Federico Garcia Lorca”, edito dai Fratelli Frilli Editori nella collana “I Tascabili”. Introduzione di Pier Luigi Crovetto.
Nel 2015 pubblica “Un mondo intimo di poesia”, edito da Serel International s.r.l. – Introduzione di Roberto Trovato. 1° Classificata al Premio “Michelangelo”, XX Edizione.
Nel Settembre 2016 pubblica “Acrobazie in punta di penna” edito dai Fratelli Frilli Editori nella collana “I Tascabili” – narrativa. Introduzione di Clara Rubbi.
Sue poesie e racconti sono stati leti nel corso di programmi culturali radiofonici e trasmessi in diretta su Internet. Per la radio si è occupata di Federico Garcia Lorca, curando una biografia e un commento ad alcune sue poesie e, nel 2014, di Emily Dickinson. Recensioni dei suoi libri sono state pubblicate su varie riviste letterarie.

Guarda tutti gli articoli

3 Commenti

  1. Già dal titolo sembra essere un libro accattivante e poi l’anteprima ti lascia sospeso, viene voglia di saperne di più. Mi piacerebbe molto leggerlo per vedere cosa succede.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -

* L'asterisco indica che i dati da inserire sono obbligatori. Il tuo indirizzo email sarà visto solo dalla Redazione e, in determinati periodi, dagli autori dei libri che hai commentato.