martedì, Settembre 29, 2020
Home Poesia Poesia - Recensioni Andirivieni di Giovanni Minio

Andirivieni di Giovanni Minio

-

Andirivieni di Giovanni Minio

Questo pregevole libro dalla simpaticissima copertina è un vero e proprio andirivieni di emozioni, versi, riflessioni, racconti e poesie, intervallati dalle suggestive tavole pittoriche dell’autore stesso. Giovanni Minio possiede il dono di una grande creatività che dà vita ad opere sempre vive, sempre nuove, sempre attraenti, profuse di incanti e del mistero della vita, mentre venti di primavera soffiano su Roma e calici di fiori stendono i petali quasi ad accogliere il cielo rosso della sera.
La poesia di Giovanni Minio si presenta avvolta di un velo di sottile nostalgia con tocchi leggeri di felicità, mentre ricercata è la padronanza del pensiero e del verso. Le sue opere sono immediate, spontanee, sincere e risuonano di una profonda commozione interiore nel presentarci squarci di vita, ricordi, riflessioni, stati d’animo, angoli di paesaggio e visione di cieli sconfinati. In sintesi si tratta di una poesia descrittiva ricca di sensazioni interiori, dal verso lirico e armonioso che coinvolge e attrae inesorabilmente.
Nicla Morletti

Anteprima del libro

Il pensiero

La gente è tutta persa
nei fatti suoi.
La gente ha dei buoi,
che sono i pensieri,
con cui ara solchi
sui quali semina.
Che nascerà?
Se non altri pensieri?
Il pensiero nasce,
vive e si riproduce
ma è difficile che muore.
Che ne pensa lei,
Signore?

***

Buongiorno

Buongiorno,
dama danzante
sui cuori che sognano di te!
Il pervenire è qui vicino,
il micio miagola
e tu sei per me
unica, indescrivibile donna
dei desideri miei.
Sorrisi dilagano
ed io rimiro, estasiato,
il da farsi.
L’alba appare
in un gaio mattino
ed io gioco a rimpiattino
con i sogni interrotti,
in un limpido cielo
di ricordi perduti,
di ricordi riavuti,
di amori futuri,
di amori già stati,
nei baci presenti,
nei baci passati
ed in quelli aspettati.
Per sempre, per sempre,
amo i tuoi occhi assetati,
d’amore speciale.
Tu, donna ideale
dei sogni miei.

***

All’amore

Limpide acque
riecheggiano
nei meandri del mio cuore.
Ti chiamerò amore.
Perché ho inventato
questa parola strana,
per dire quello che avviene…
Nel frangente di vita
che non appartiene
al pensiero,
od al tempo,
od al mio me stesso.
E’ solo adesso
che ti vedo,
che ti conosco.
Perché esco dal mio percorso,
perché capisco tante cose.
Se ti chiamassi con altro nome,
non sarebbe lo stesso?
Quindi o amore,
o anche sesso…
E’ solo che mi chiedo…
Cos’è successo?

***

Addio Amore

Addio amore,
io vado via,
non tornerò più.
Il cielo è infinito
e mi ci perderò.
Addio amore
le stelle mi aspettano,
io sono nato tra loro.
E’giusto che gli voli incontro,
è così che farò.
Addio, amore,
non ci sarò più.

***
Andirivieni
di Giovanni Minio
2015, 95 p.
Pier Luigi D’Orazio Editore
Ordina questo libro

Giovanni Minio

Giovanni Minio nasce ad Agosta (Rm) e risiede nella capitale. Filologo, poliedrico artista, da svariati anni, partecipa a concorsi letterari con successo; la sua arte pittorica è presente in varie sedi internazionali. Ha pubblicato diverse raccolte di pensieri, ama stare con se stesso per osservare in silenzio la quotidianità, che poi riproduce con versi, parole e colori. L’amore per il prossimo è il fulcro principale della sua esistenza, i suoi principi etici/ascetici si basano nel pieno rispetto e solidarietà del galateo umano. È presente in INTERNET BOOKSHOP ITALIA e WEBSTER.

Guarda tutti gli articoli

8 Commenti

  1. Semplici versi, ma allo stesso modo molto profondi. Unici! Bellissime poesie! Spero di poter leggere tutto il libro!

  2. a n d i riivieni,
    ho già incontrato
    le consonanti e le vocali
    che riesci a mettere insieme
    sotto i pini a cerchio
    fra un ciclamino e l’altro
    e una pigna e un fungo di quelli che sembrano ova sode
    a n d i rivieni

  3. Per un commento saggio, “Essere donna ” deve essere recensito da un uomo.
    In quanto confido, affinché Lidia mi gratifichi del suo ultimo, pregiatissimo racconto, e si attenda una recensione coi fiocchi…azzurri.
    Grazie.
    Gaetano

  4. In questo libro di poesie avverto parole colorate,parole che servono all’autore per catturare le sue emozioni.Sembra strano ma l’emozioni sono quelle che cancellano il grigio di tutti i giorni, e danno ai minuti, ai secondi, quell’impareggiabile voglia, malgrado i momenti bui, di vivere nel nostro intimo l’amore con la nostra anima. In queste poche poesie che ho letto ho trovato un profumo semplice e accattivante capace di regalare momenti veramente unici.
    Mariliana

  5. Libro interessante già solo dalla copertina, nome veramente curioso, sono molto incuriosita a tal punto che mi è venuta voglia di leggerlo!!

  6. Già la copertina così colorata e particolare, induce una estrema curiosità di leggere questo libro. Spero quindi di poterlo fare!

  7. ” Andirivieni ” raccoglie l’ irrequietezza del genere umano in una serie di liriche indovinate per stile e contenuto e offre al lettore la chiave di volta per la lettura della sua vera esistenzialità.
    Minio, con semplicità, dipana parecchi quesiti del nostro vivere ; e si lancia, tal volta, nell’ empireo del desiderio dell’ impossibile.
    Da leggere. Da assaporare.
    Gaetano

  8. Copertina del libro davvero interessante poiché con questa particolare immagine si riflette ciò che il poeta fa quando scrive le sue poesie e cioè districarsi tra i versi con un altalena di emozioni. Ho letto con trasporto le poesie che compongono l’anteprima che rispecchiano l’animo del poeta. Apprezzo il fatto che trattino temi della vita quotidiana e pertanto è semplice per il lettore vivere in prima persona ciò che viene descritto ma, soprattutto, riesce facilmente a comprendere ciò che l’autore vuole trasmettere con i suoi versi. Sono tutte delle bellissima poesie ma quella che mi ha emozionato di più è stata “Addio Amore” perché in pochi versi Minio è riuscito a far trasparire il suo cuore piangente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -

Commenti recenti

FIERA DEI LIBRI ON LINE

Il professore di italiano di Marcello Signorini

Bellissima storia d'amore tra un professore liceale quasi sessantenne e una bella ragazza ventenne, raccontata dall'autore con delicatezza e sottigliezza psicologica.

Un nuovo inizio di Arianna Capogrossi

Un viaggio interiore della protagonista, proprio a cavallo del lockdown, tra ostacoli da superare, paure, incertezze e nuovi amori, porterà all'acquisizione di nuove consapevolezze e alla riscoperta di sé stessa.

Il collegio dei segreti di Paolo Arigotti

È esistita una resistenza tedesca contro il nazismo? Se si, chi furono coloro che trovarono il coraggio di opporsi, spesso a rischio della vita propria e dei familiari? A queste domande risponde il romanzo storico di Paolo Arigotti.

Liceo a Luci Rosse di Paola Lena

Una storia che fa riflettere e che accende mille campanelli di allarme; una storia che, nella sua folle assurdità, risulta essere purtroppo possibile e fin troppo reale.

BeatriX di Cristiano Venturelli

Quale potere è racchiuso in uno sguardo? Secondo gli antichi, lo sguardo, quando ha raggiunto tutta la forza di penetrazione e di influenza di cui è capace, diventa un'arma terribile.

Aspettando le stelle di Carola Helios

Carola Helios racconta una storia di crescita e di memoria che attraversa la storia italiana del secondo Dopoguerra. Un nuovo emozionante romanzo dell'autrice di Specchio d'acqua

Cenerentola 2000 di Mariarosaria Rigido

Una scarpetta da ginnastica rosa su una scalinata e qualcuno che fugge via… Si chiama Bella la “Cenerentola 2000″.

Cantata per voce sola di Mario Manfio

Cantata per voce sola di Mario Manfio, emozioni e tanto humor ed ottimismo nella silloge del poeta triestino. Da leggere.

Non c’è più tempo di Sandro Orlandi

Nel paesino immaginario di Pèrtola, tra i monti del trentino, un bambino di quattro anni e mezzo viene rapito, tutto il paese ne rimane coinvolto e molti si presteranno ad aiutare i carabinieri...

Le scale di Isabella Pojavis

Un romanzo profondo e coraggioso sulle scelte che la vita ci propone. Un viaggio tra il passato e il futuro in un presente difficile, ma non impossibile.

NEWSLETTER MANUALE DI MARI