domenica, Aprile 5, 2020

Emma Mazzuca

5 ARTICOLI0 Commenti
Emma Mazzuca, originaria di Cosenza, risiede a Latina. Terminata l’attività lavorativa svolta in Confindustria, decide di  concretizzare la sua grande passione per la scrittura, sensibilmente orientata verso la poesia e nutrita  fin dalla giovane età. In breve tempo ottiene lodevoli consensi; vince prestigiosi concorsi e in numerosi altri si classifica nelle prime posizioni. Le sue opere sono pubblicate su Riviste specializzate, Agende letterarie, Blog di poesia e in diverse Antologie di Concorsi Letterari. Nel dicembre 2004 pubblica la silloge poetica “Sentire e Vivere” con la Casa Editrice MONTEDIT collana I Gigli. Nel novembre 2008 pubblica la silloge poetica “Sinestèsi” (grida e silenzi) con la Casa Editrice BASTOGI collana Il Liocorno. Nell’aprile 2011 pubblica la silloge poetica “La voce che resta” con la Casa Editrice BASTOGI collana Il Liocorno. Nel marzo 2014 pubblica la silloge poetica “Quando il cielo si inclina” con la Casa Editrice BASTOGI Libri collana La Ricerca poetica. Nel maggio 2016 pubblica la silloge poetica “Caos” con la Casa Editrice BASTOGILibri collana La Ricerca poetica.

Eclissi di Emma Mazzuca

"Un tragitto emozionale che attraverso violenze sintattiche, forzature lessicali, dilatazioni sonore sa tradurre il significato in un significante vasto e di simbolica metaforicità." Nazario Pardini

Caos di Emma Mazzuca

Dal Caos alla Luce. Dall'inferno al Paradiso. Dal groviglio di pensieri e pulviscoli di stelle nascono le idee illuminanti. E se la poesia è lo specchio dell’anima, l’anima di Emma Mazzuca è limpida e cristallina, dolce e struggente come la luce di sera sui roseti in fiore.

Quando il cielo si inclina di Emma Mazzuca

Poetessa versatile, dalle solide e multiformi attitudini culturali, Emma Mazzuca ci offre un modello di poesia che vanta un vasto ricercare tra gli eventi della vita e dei sentimenti, sostenuta da una mistica ispirazione che convince la mente e fa vibrare le corde del cuore.

La voce che resta di Emma Mazzuca

La “Voce che resta” è un libro di poesie pervaso d’amore. Si sciolgono parole in versi come miele su pane imburrato. E sono dolci e morbide, ora pacate, ora intrise di malinconia nel ricordo di frammenti di vita e di storia. Di un intenso vissuto. Si scopre così, tra le righe, un’anima alla ricerca dell’amore divino.

Sinestesi. Grida e silenzi di Emma Mazzuca

Intenso l'insieme delle sensazioni. Della poesia. Un lirismo autentico dal profondo contenuto umanistico, dove domina l'amore indissolubilmente legato alle fasi del tempo e alla bellezza della natura...
- Advertisment -Fiera dei Libri on line

NEWSLETTER MANUALE DI MARI