martedì, 31 Marzo, 2020

Enzo Canozzi

1 ARTICOLI0 Commenti
Enzo Canozzi nasce a Magliano (Lucca) il 12 luglio 1944; si trasferisce a Ceparana, in provincia della Spezia, nel 1961. Entra­to nei Frati Cappuccini è ordinato sacerdo­te nel settembre del 1970. Nel gennaio del 1971 parte missionario nel Nord della Re­pubblica Centrafricana, ove rimane per più di trentacinque anni. Ha unito al suo lavoro di frate missionario un impegno costante per lo sviluppo della gente con cui ha vissuto: occupandosi della formazione cristiana qua­le missionario itinerante nei villaggi, facendo suoi i problemi dei poveri e la loro lotta per la giustizia e la dignità umana. Con loro ha creato più di 30 scuole, convinto che l'igno­ranza è la causa del sottosviluppo. Un'atten­zione particolare ha dedicato ai centri di for­mazione femminile, alla scuola agricola, alla formazione dei giovani attraverso il lavoro. Oltre a Meravigliarsi in Africa, ha pubblicato, con l'Editrice Velar, tre raccolte di poesie: Ali d'aironi bianche (seconda classifi­cata al Premio Internazionale Pannunzio di Torino - Sez. Lirica 2000; la ed. ottobre 2002 e 2a ed. maggio 2006); Africa... quasi luce quasi poesia (se­conda classificata al Premio Internazionale Pannunzio di Torino - Sez. Lirica 2000; la ed. ottobre 2002 e 2a ed. maggio 2006); Abbracciato alla vita (seconda classifi­cata al Premio Internazionale Pannunzio di Torino - Intero volume - Sez. Lirica 2011 ; la ed. febbraio 2011).

Meravigliarsi in Africa di Frate Enzo Canozzi

Nel gennaio del 1971 Frate Enzo Canozzi parte missionario nel Nord della Repubblica Centrafricana, dove si è occupato dei poveri aiutandoli nella loro lotta per la giustizia e la dignità umana, in luoghi dove la dignità umana pare non esistere più.
- Advertisment -Fiera dei Libri on line

NEWSLETTER MANUALE DI MARI