LA RECENSIONE di Nicla Morletti


Maria Venturi, donna straordinaria, ottima giornalista e scrittrice, nonché madre e nonna esemplare, ci affascina sempre con le sue storie. Io adoro questa autrice, ammiro la sua spontaneità, il suo coraggio, la sua capacità di narrare e comprendere fatti e cose. Maria Venturi è maestra di vita e di conoscenza. In “Butta la luna” ci incanta ancora con storie di vita vissuta. Stavolta la protagonista è Cosima, nata da una relazione di un tecnico italiano con una ragazza nigeriana. Cosima cresce con la mamma Alyssa e con la sua gemella Fatma, che partono dall’Italia in cerca di fortuna.
La protagonista cresce “Buttando via la luna”, senza illusioni, senza false speranze, superando ogni giorno le difficoltà della vita. Al lettore scoprire cosa accadrà…


BUTTA LA LUNA
di Maria Venturi
BUR Bibliot. Univ. Rizzoli
– collana Narrativa
2006, 260 p.
Per ordinare il libro clicca qui

La storia di Cosima, la nostra protagonista, affonda le radici in Nigeria: da lì sua madre Alyssa, messa incinta da un uomo bianco e scacciata dalla sua stessa gente, era partita con la gemella Fatma in cerca di riscatto. Cosima, nata e cresciuta a Roma, all’ombra di queste due straordinarie donne, è arrivata all’età adulta assistendo alle loro battaglie per affrancarsi dall’emarginazione e dalla miseria. Ci sono riuscite: vivono in una bella casa, gestiscono un negozio multietnico, hanno il rispetto di tutti. Cosima si è laureata in Scienze dell’educazione e lavora come operatrice sociale. Il quotidiano contatto con disagi, violenze e abbandoni, non soltanto l’hanno resa incapace di illusioni, ma hanno acuito la consapevolezza della propria a diversità”: è una splendida ragazza con la pelle chiara che deve fare i conti con la sua “metà nera”. Ha paura dell’amore, rifugge da ogni romanticheria, si rifiuta di guardare la luna. La sua esistenza ha una svolta quando incontra Nicola Argenzi, un rigoroso magistrato rimasto solo con una bambina affetta dalla sindrome di Down: è l’incontro con una passione che né lei né lui sono inizialmente capaci di vivere a fondo, resa ancor più conflittuale dai pregiudizi con cui deve misurarsi. Butta la luna ci racconta il lungo percorso che Cosima e Nicola dovranno compiere per raggiungere il diritto e la capacità di amarsi. Ma è, anche, una storia di sofferenza e riscatto, morte e rinascita che accomuna ogni essere umano al di là di ogni diversità”.
Da questo libro è stata tratta una fiction di successo trasmessa su RAI UNO.

Maria Venturi, madre di due gemelle e nonna dell’adorata Caterina, dopo aver diretto Novella 2000 e Anna, alterna l’attività di giornalista con quella di scrittrice e autrice di fiction televisiva. Collabora con Oggi, Bella e Il Messaggero. Ha vinto il premio giornalistico Saint Vincent. I suoi romanzi, sempre al vertice delle classifiche di vendita, sono diventati anche degli sceneggiati televisivi come La storia spezzata e La donna per legare il sole. Sua è anche la sceneggiatura della fiction TV Incantesimo.

 

1 commento

  1. E’ la prima volta che leggo la trama di una storia dove la protagonista non è una sognatrice ma che, delusa dalla vita, non crede più nell’amore e nelle persone. Davvero interessante e di grande attualità. Mi piacerebbe davvero molto avere l’opportunità di poterlo leggere e recensire.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -