sabato, Ottobre 24, 2020
Home Poesia Poesia d'amore Connubio d'amore di Alessandro Spinelli

Connubio d’amore di Alessandro Spinelli

-

LA RECENSIONE DI NICLA MORLETTI

Connubio d'amore di Alessandro Spinelli
Un delicato e armonioso libro di poesie. Versi dettati dalla melodia del cuore, da dove sgorga copioso e sempre Amore.
Le delizie della primavera, i primi baci, profumo di resina e fiori.
“Quest’amore non è volo che migra e se ne va” scrive l’autore, “non è fine sabbia che lentamente si svuota nella clessidra del tempo, non è nebbia che offusca i miei pensieri.” Quest’amore è puro e sincero, bello come lacrime di cielo cadute dalle stelle.

CONNUBIO D’AMORE
di Alessandro Spinelli

Nicola Calabria Editore
2007, p. 74
Per ordinare il libro clicca qui
Presentazione di Pietro Seddio
Esiste un filo conduttore che tiene legate le composizioni scritte da Alessandro Spinelli: un compendio all’amore, il suo, che si manifesta come mare in piena.
Sembra “ossessionato” da questo sentimento, ma così non è perché la sua partecipazione scaturisce da un suo bisogno interiore di confrontarsi assai frequente con le sensazioni che percepisce.
Ed è appunto l’amore dedicato alla sua compagna di vita unico e vero riferimento che ha creato come una seconda vita dalla quale riesce ad attingere questa capacità espressiva frutto anche delle realtà, alquanto personale, che egli è in grado di vivere.
Certo forse qualcuno potrà non identificarsi, ma questo non toglie che la lettura delle tante poesie contenute nel testo non abbiano un humus e una forza scatenante. Certo forse, nella foga di esternare, manca qualche elemento “propriamente poetico” nel senso che il ritmo è quasi univoco, ma ogni sentimento che si vive (rendendo partecipi gli altri) è un momento catartico verso il quale si deve rispetto.
Molto probabilmente analizzando le composizioni, è possibile scorgere una certa versatilità alla dialettica che è parte dell’autore, ma in questo contesto è solo evidente la sua “razionalità” portata avanti dall’imperante sentimento.
Per questo prende a prestito la “poesia” cercando nella sintesi di stigmatizzare il suo stato d’animo che gli è compagno e con il quale intrattiene questo interiore rapporto, certo che le sue parole si possano vestire di quella patina inossidabile per vivere in eterno, proprio come il suo sentimento d’amore.

 


Amo la notte

Amo la notte,
quando
il tuo respiro ascolto.
L’amo,
se al mio fianco giaci.
Nella soffitta
del nostro piccolo cielo
una fioca luce forse di luna,
illumina
i tuoi biondi capelli
dove è già caduta
la prima neve.
La prima neve
è caduta anche sui tetti
macchiati di gelo
con l’algido soffio del nord,
e l’inverno che sprona
ma mio amore
con te vicina
non raffredda il mio corpo.

Amo la notte
e amo te
che già sospiri
nelle braccia dell’alba,
vedo il tuo seno così ansioso
di sollevare il respiro.
Amore,
destare ti vorrei
e nel castano abisso
dei tuoi occhi,
immergere le tristezze
delle mia vita.

Continua a leggere e commentare nel Blog degli Autori…

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -

Commenti recenti

FIERA DEI LIBRI ON LINE

La traccia del pescatore di Roberta Castelli

La traccia del pescatore di Roberta Castelli è un romanzo giallo ambientato in Sicilia, nell'immaginaria cittadina di Lachea, con protagonista il commissario Angelo Vanedda.

Enne di Piero Buscemi

Enne di Piero Buscemi è uno sorta di diario intimo, come lo definisce l'autore, della quarantena conseguente all'esplosione della pandemia di COVID-19.

Cercando le cose di lassù di Paola Zugna

Cercando le cose di lassù di Paola Zugna è un testamento autobiografico fedele nella verità dei primi quaranta anni di vita dell'autrice.

L’eredità dei vivi di Federica Sgaggio

L’eredità dei vivi di Federica Sgaggio è la storia di una donna, di una famiglia, ed è un romanzo politico, se politica è la lotta da combattere per attraversare i cambiamenti, per godere dei propri diritti, per avere la vita che si desidera avere.

Il professore di italiano di Marcello Signorini

Bellissima storia d'amore tra un professore liceale quasi sessantenne e una bella ragazza ventenne, raccontata dall'autore con delicatezza e sottigliezza psicologica.

Un nuovo inizio di Arianna Capogrossi

Un viaggio interiore della protagonista, proprio a cavallo del lockdown, tra ostacoli da superare, paure, incertezze e nuovi amori, porterà all'acquisizione di nuove consapevolezze e alla riscoperta di sé stessa.

Il collegio dei segreti di Paolo Arigotti

È esistita una resistenza tedesca contro il nazismo? Se si, chi furono coloro che trovarono il coraggio di opporsi, spesso a rischio della vita propria e dei familiari? A queste domande risponde il romanzo storico di Paolo Arigotti.

Liceo a Luci Rosse di Paola Lena

Una storia che fa riflettere e che accende mille campanelli di allarme; una storia che, nella sua folle assurdità, risulta essere purtroppo possibile e fin troppo reale.

BeatriX di Cristiano Venturelli

Quale potere è racchiuso in uno sguardo? Secondo gli antichi, lo sguardo, quando ha raggiunto tutta la forza di penetrazione e di influenza di cui è capace, diventa un'arma terribile.

Aspettando le stelle di Carola Helios

Carola Helios racconta una storia di crescita e di memoria che attraversa la storia italiana del secondo Dopoguerra. Un nuovo emozionante romanzo dell'autrice di Specchio d'acqua

NEWSLETTER MANUALE DI MARI