Il commento di Nicla Morletti

Da che parte di Ernesto Maria ElonaUn romanzo che narra di sentimenti, intessuto di lucidi frammenti d’eros.
Non mancano citazioni letterarie, cinematografiche e musicali ad arricchire le storie che caratterizzano i protagonisti.
Tre monologhi a sé stanti e tuttavia contemporaneamente intrecciati, rendono il tessuto narrativo molto particolare, dando vita a singole voci narranti che riflettono sulle loro esperienze di vita, sulle loro aspirazioni, sui loro pensieri più segreti.
Nel leggere queste pagine, si coglie il messaggio racchiuso tra le pagine: “E’ possibile progettare un futuro individuale e comune?”.

DA CHE PARTE
di Ernesto Maria Elona

Ibiskos Editrice Risolo – Collana Minimal
2009, p. 126
Ordina Da che parte di Ernesto Maria Elona
BLOG DEGLI AUTORI – Leggi e commenta

Sentimenti ed emozioni di una scrittura

Da che parte è il discorso di un quasi quarantenne sulla propria vita. Condizioni sentimentali e trame esistenziali si annodano e si snodano restituendo un singolare percorso. Scritto con attenzione narrativa e restituito alla cifra emotiva, Da che parte forse non esisterebbe se non per due poesie, rese parti integranti del testo. Intessuto di lucidi frammenti d’eros, il racconto è disseminato di citazioni di ogni genere, letterarie, cinematografiche, musicali, che rendono tangibili il contesto culturale, l’ambiente e l’emotività dei protagonisti.
Il tempo, il rapporto col tempo, la variabile durata di passaggi e adattamenti della vita individuale, è trainante come è trainante il discorso sessuale e sensuoso dell’io narrante. Se la storia è intrigante non è per suspance o facile entusiasmo erotico, lo è per tensione, una forte tensione dove piacere, rabbia e dolore si imbricano nell’intendere e volere se stessi, niente altro che se stessi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -