I Dialoghi di Trani

di Fabio Dell’Olio (*)

Ritorna l’appuntamento più atteso dell’estate culturale pugliese. Al Castello Svevo di Trani, scrittori, politici e giornalisti s’incontrano per dialogare sul presente e futuro dell’Europa, con uno sguardo al Mediterraneo

Dopo l’Europa della crisi, ma a partire dall’Europa con le sue radici e le sue culture interrelate  i “Dialoghi di Trani”, il più importante festival letterario nel Mezzogiorno, organizzato dal 6 al 9 giugno a Trani, propone spunti per una riflessione di ampio respiro sull’Europa vista dal suo Sud affacciato sul Mediterraneo.

“L’Europa dopo l’Europa” è il tema della XII edizione dei “Dialoghi di Trani”, organizzato dall’Associazione culturale “La Maria del Porto” e promosso da Regione Puglia e Città di Trani, in collaborazione con l’Università degli studi di Bari e sotto l’ Alto Patronato della Presidenza della Repubblica.

Nello splendido Castello sul mare fatto edificare da Federico II nel 1233, dialogheranno con il pubblico, alcuni tra i maggiori protagonisti dell’attuale scenario politico e culturale, e si confronteranno tra loro sul senso dell’identità europea, la crisi di rappresentanza che investe partiti e movimenti politici, le speranze di cambiamento dei giovani europei e il futuro del sogno europeista.
Un fine settimana tutto “europeo” in cui il pubblico ha la straordinaria opportunità di ascoltare e lasciarsi stimolare dalle riflessioni di politici, giornalisti, studiosi, scrittori  di altissimo profilo culturale tra cui: Fabrizio Barca, Marco Revelli, Concita De Gregorio, Carlo Dell’Aringa,  Paolo Flores d’Arcais, Luca Telese, Marco Aime, Vladimiro Giacchè, Adriana Cerretelli, Luigi Zoja, Marco Aime, Giovanni Belardelli, Franco Cardini, Oliviero Diliberto, Piero Dorfles, Pino Bruno, Francesco Raparelli, Giuseppe Ruggieri, Marino Sinibaldi, Biancamaria Bruno, Edoardo Winspeare, Pietro Del Soldà, David Riondino, Eric Jozsef, (Libération), Michael Braun (Die Tageszeitung e Radio pubblica tedesca).

Non solo dialoghi su idee, libri e suggestioni al Castello, ma anche eventi dedicati ai giovani lettori, mostre, reading teatrali, concerti, passeggiate “eco-filosofiche” tra gli incantevoli vicoli del borgo medievale ricco di chiese e palazzi o lungo il porto turistico dove spicca la monumentale Cattedrale romanica sul mare e l’antico monastero benedettino di Colonna. Per i lettori appassionati di arte e storia, visite guidate al  quartiere della Giudecca, uno dei più fiorenti insediamenti ebraici in Puglia dove si conservano due sinagoghe.

Trani, uno dei più importanti porti della Puglia, da sempre crocevia di popoli e culture del Mediterraneo, per tre giorni fa rivivere al pubblico dei “Dialoghi” quell’antico fascino e mistero che l’ha consacrata come centro multiculturale e porta per l’Oriente.

www.idialoghiditrani.com

***
(*) Responsabile Ufficio Stampa nazionale de “i Dialoghi di Trani”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -