La recensione di Nicla Morletti

Mi ha fatto stare bene la lettura del libro
“Il valore nelle orme del cuore” di Maria Lampa.
Un cuore d’amore trasparente e puro, come quello dell’autrice stessa, come i suoi stessi pensieri che la penna traccia in maniera indelebile. Pensieri di fiducia, d’amore e speranza  che portano il lettore sulla strada della serenità. La vita, è vero, è una montagna da scalare fino alla cima e poi c’è la magia del vento, come scrive Maria Lampa. La felicità è dentro di noi, non fuori di noi. Va coltivata come un fiore nel giardino della nostra coscienza. Anche la bellezza è dentro di noi, per poi dipingersi sul nostro viso. Tutte le cose in natura nascono piccole e poi diventano grandi. Il nostro cuore può diventare immenso e contenere le pulsioni dell’intero universo. Ed io, leggendo questo libro, ho percepito un universo di bellezza e d’amore, lo stesso universo di bellezza e d’amore che ho letto negli occhi di Maria Lampa quando ci siamo viste per la prima volta al Premio Letterario Internazionale Il Molinello nell’emozione di un dolce saluto.
“Ogni cosa fatta con il cuore lascia un’orma indelebile”.


IL VALORE NELLE ORME DEL CUORE
di Maria Lampa

Marcelli Editore
Per ordinare il libro clicca qui
Il sito web di Maria Lampa: www.marialampa.it

I pensieri non hanno consistenza fisica, eppure occupano tanto spazio nella mia testa, a volte scorrono lisci e lineari seguendo una linea immaginaria; in altri momenti ruotano senza fermarsi e dopo un giro tornano al punto di partenza, senza trovare una via di uscita, una interruzione a questo girotondo che può essere veloce e frenetico o lento e pesante; a volte i pensieri si accavallano e sono come un mucchio di foglie secche autunnali accumulate dal vento, dove non c’è un ordine logico, ma sono tutte mescolate insieme con i loro colori più svariati e diversi; poi ci sono le occasioni in cui si intrecciano, si ingarbugliano, si stringono, si annodano ed è difficile trovarne il principio, l’inizio, quello che per primo ha innescato il meccanismo e ha richiamato altri pensieri disordinatamente e in fretta.
Ho scoperto, con gioia, che per riordinarli, capirli, chiarirli, i pensieri hanno bisogno di essere materializzati, di venire alla luce e allora richiedono parole verbali che sono come un velo che non ha consistenza, se non nel momento in cui avvolgono qualcosa di concreto e solido; le parole scritte sono di maggior efficacia perché le ho davanti, le posso osservare mentre avvolgono ed esprimono emozioni, sensazioni, immagini, momenti vissuti.
Trascrivo i miei pensieri, portandoli all’esterno, perché mi aiutano a chiarire ciò che ho dentro, e li rendo “tridimensionali” appoggiandoli ordinatamente su pagine bianche e accetto la possibilità di farli conoscere, impregnati delle mie emozioni e supportati dalle mie considerazioni, a qualcuno che ha voglia e curiosità di leggere.
Per me è anche l’opportunità per essere generosa e aperta donando vari spicchi della mia vita, come risposta e restituzione di tanti pezzetti di vita che ho avuto in dono, da tanti amici.

Maria Lampa

LEGGI E COMMENTA NEL BLOG DEGLI AUTORI


Maria Lampa è nata a Castelfidardo nel 1953. Ha studiato in collegio, conseguendo il diploma di maturità magistrale.
Oggi è in pensione, dopo aver lavorato in una azienda metalmeccanica per trentacinque anni, occupandosi degli acquisti, del settore commerciale e dell’organizzazione produttiva. Da venticinque anni si occupa di comunicazione, promuovendo seminari per il benessere psico-fisico dell’uomo, in ogni contesto. Continua ad essere impegnata a fare volontariato nel settore sanitario e culturale.
Oggi sta dedicando parte delle sue energie a scrivere considerazioni, riflessioni, strategie utili per una vita di successo in ogni ambito, quello familiare, di lavoro, con gli amici, attingendo alla propria esperienza pratica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -