Anteprima

La moneta di Akragas di Andrea CamilleriIn uscita a Gennaio  “La moneta di Akragas” l’attesissimo romanzo di Andrea Camilleri, Skira Editore. Siamo ad Agrigento nei primi del 1900. Il ritrovamento di una rarissima moneta greca, coniata in pochissimi esemplari ad Akragas, intorno al 400 a.C. durante l’assedio cartaginese, avrà conseguenze importanti nella vita di molte persone. La moneta viene presto rubata e un omicidio è connesso a questa sparizione…

LA MONETA DI AKRAGAS
di Andrea Camilleri

Skira
– Collana Art Stories
2011, p. 136


“Lei che è un uomo di scienza, mi saprebbe dire se un uomo intelligente è intelligente sempre?”
“Se uno è intelligente, lo è sempre. Ma si può dare il caso che un uomo intelligente si comporti da cretino. Avviene spesso, quando si è innamorati.”
Il delegato socchiude gli occhi, sorride, perduto dietro un personale ricordo lontano.
“Vero è.”

406 a.C. Dopo un lungo assedio Akragas si arrende ai Cartaginesi. La città viene distrutta.
1909. La trovatura in un campo di una piccola moneta d’oro, unica al mondo, preziosissima.
Per l’emozione il dottor Stefano Gibilaro, medico condotto di Vigata, cade da cavallo.
Comincia così una storia che si dipana con risvolti inaspettati, tragici ed esilaranti, tra le campagne di Vigata e la Messina distrutta dal terremoto, fino all’imprevedibile conclusione.

Andrea Camilleri (Porto Empedocle, 1925) ha pubblicato per Sellerio diciassette romanzi della serie del commissario Montalbano e diversi romanzi storici tra cui Il birraio di Preston, Il re di Girgenti, La scomparsa di Patò, Il nipote del Negus.
Ha pubblicato con Mondadori alcune raccolte di racconti del commissario Montalbano e diversi romanzi tra cui Il tailleur grigio, Un sabato con gli amici, L’Intermittenza.
Per Skira ha pubblicato La Vucciria, con un saggio di Fabio Carapezza Guttuso (2008) e, in questa collana, Il cielo rubato. Dossier Renoir (2009).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -