LA PREFAZIONE DI NICLA MORLETTI


Dopo i romanzi Una vita meravigliosa e Vivere per amare, Vittorio Casali torna a donarci ancora emozioni con queste nuove pagine intense dal titolo: La nostra gioventù, dove i valori autentici, le speranze e gli ideali umani sono la “via maestra” dell’esistenza.
Nella presentazione di Una vita meravigliosa (Premio Internazionale di Narrativa Città Cava dei Tirreni 2005), Clelio Darida scriveva: “Una vita meravigliosa è quella di una sana e numerosa famiglia romana, nella sua ascesa sociale, dispiegatasi in un secolo dalla periferia laziale alla capitale, nel lavoro e nel successo di Augusto, valoroso artigiano sarto cofondatore della prestigiosa Associazione Italiana e Internazionale, nella vigile, operosa, diligente presenza di una moglie, madre, nonna e bisnonna, la mitica signora Milena. L’Autore, uno degli otto figli della coppia, Vittorio, medico, rievoca in queste pagine commosse di partecipazione filiale, la crescita, l’educazione altruistica e cristiana della seconda e terza generazione, i matrimoni, le posizioni professionali conquistate…
Fulcro, una dimora anch’essa mitica, destinata ad allargarsi quasi elasticamente man mano che i figli crescono, in via Merulana…”
Nella prefazione del secondo romanzo dal titolo Vivere per amare (Premio Letterario Internazionale Santa Margherita Ligure), Mons. Elio Venier sapientemente scriveva: “Due volumi in uno per esaltare la famiglia”.
Con questo romanzo dalle pagine avvincenti, La nostra gioventù, Vittorio Casali chiude la trilogia e dedica l’opera:
A mamma e papà
felici guide della nostra
spensierata gioventù.

Dobbiamo tanto amore e riconoscenza a chi ci ha donato giorni felici. E così è per l’autore che, scrivendo pagine di intenso calore e grande umanità, prende per mano il lettore e lo conduce per i sentieri del rispetto, della giustizia e della solidarietà, dove la famiglia ne rimane sempre e comunque il fulcro. Una grande e divertente famiglia in cui emergono le figure di due genitori che si prodigano per crescere i figli in salute con pensieri onesti, con considerazione e amore per gli altri. Così facendo trasmettono sicurezza e spensieratezza. Ed è gioia, armonia, giorni felici. “Sono, scrive Vittorio Casali, la nostra gioventù.”
Ed è estremamente piacevole leggere pagine dove i ricordi della fanciullezza, dell’adolescenza e della gioventù regnano sovrani tra un evento e l’altro, di emozione in emozione. I vecchi banchi di legno delle elementari, poi delle medie, del liceo e, superata la maturità, nelle aule dell’università. E poi ci sono le ore di studio, come scrive l’autore, gli amici, le gite, i primi amori, le feste, la prima macchina o moto. Le vicende si intrecciano, si accarezzano, si congiungono insieme alle speranze del futuro, i buoni propositi, fidanzamenti e matrimoni.
Lo stile del Casali è fluido, avvolgente, coinvolgente. Viene voglia di leggere ancora. Ed è gioia ricordare, rivivere storie, percepire suoni, colori, voci di allora. E come sognare ad occhi aperti e ritrovare la “via maestra” che riporta sempre a casa, “alle radici” che sono la forza della nostra vita.
Kant diceva: “II cielo stellato sopra di me e la legge morale in me”. Questo libro racchiude il fascino e la bellezza della vita ed ha, nella parola e nel sentimento, l’armonia dell’infinito.


LA NOSTRA GIOVENTU’

di Vittorio Casali
Bastogi Editrice Italiana – Collana: Il canapo
2008, 152 p.
Per ordinare il libro clicca qui

La gioventù ha il sapore della speranza, dell’altruismo, della spensieratezza; ha la forza e la potenza del vento che spinge i velieri durante una palpitante e vigorosa regata il cui ricordo vivrà indelebile nel tempo.

Introduzione dell’Autore

La nostra gioventù fa parte di una trilogia, insieme a Una vita meravigliosa e a Vivere per amare, che ha per fulcro l’importanza della famiglia.
Famiglia intesa come esperienza di vita positiva che non si limita e si esaurisce dentro i confini di una casa, dentro un mondo chiuso di interessi personali, ma vuole trasmettere i valori autentici, le speranze e gli ideali umani al di fuori di essa.
Principi etici appresi fin da fanciulli che non sono stati mai imposti, bensì somministrati come il pane quotidianamente.
L’educazione impartita e condivisa fra i vari componenti rappresenta, invero, la speranza comune per vivere una vita fatta di rispetto, di giustizia e di solidarietà.
La gioia di vivere insieme in una grande e divertente famiglia, le figure di due genitori che si prodigano con tutte le forze per crescere i figli in salute, con pensieri onesti, con la considerazione e l’amore per gli altri, la sicurezza e la spensieratezza dei giorni trascorsi felicemente, costituiscono solide fondamenta che nessuno e niente potrà cancellare.
Fanciullezza, adolescenza, gioventù tre tappe importanti della nostra esistenza vissuta prima tra i vecchi banchi di legno delle elementari, poi delle medie e del liceo e, superata la maturità, nelle aule dell’università.
Le ore di studio, gli amici, le prime gite, i primi amori, le feste, la prima macchina o moto si intrecciano in numerose, piacevoli vicende comuni a molti giovani.
La speranza nel futuro, i buoni propositi, l’impegno costante nello studio per trovare un posto dignitoso nella società, il piacere di aiutarsi a trovare ed individuare la strada più giusta da percorrere, i fidanzamenti ed i primi matrimoni, scandiscono le riflessive, serene ed allegre pagine del libro.


Vittorio Casali è nato a Roma nel 1941.
Ultimo di otto figli, si è laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in Radiologia all’Università Cattolica del Sacro Cuore.
Per anni ha esercitato la professione di Radiologo presso l’Ospedale di S. Giovanni di Roma.
È autore di interessanti pubblicazioni scientifiche e di due romanzi Una vita meravigliosa (2003) e Vivere per amare (2006).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -