Il commento di Nicla Morletti

La seduzione dell'altrove di Dacia MarainiL’altrove affascina, attrae, seduce. Dacia Maraini, in questo libro dal titolo suggestivo, ci conduce per mano in un meraviglioso viaggio nelle ordinate città della Svizzera, in mezzo alla confusione di Tokio fino ad Addis Abeba e Nairobi. Ma il viaggio prosegue nell’Italia degli enigmi e dei lati oscuri. Un percorso interessante, avvincente, coinvolgente che ha tutta la magia “dell’altrove”.

LA SEDUZIONE DELL’ALTROVE
di Dacia Maraini

Rizzoli
– Collana Scala italiani
2010, p. 174

Sono articoli ma anche racconti questi itinerari di viaggio. Ci portano dall’Africa nera delle savane, ma anche delle baraccopoli offuscate dai fumi della diossina, all’Europa dei vecchi e recenti Stati, all’Oriente che distrugge le sue radici, ai ricchi campus degli Stati Uniti, alle città del Sudamerica che conservano memorie di un passato prezioso. Ci offrono acute analisi di società e culture fi ltrate talora dalle opinioni e dalle parole di scrittori che sanno fare conoscere l’anima del luogo al di là della maschera offerta al turista. L’esotismo, luogo evocato “che si carezza nella fantasia con i sensi abbagliati e un sottile godimento che tocca le viscere” è anche l’altra faccia dell’odio e della paura per il diverso, dice l’autrice, che del viaggiare ha fatto un destino, allenata dalla più tenera infanzia a girare il mondo coniugando libertà e ragione. Il suo costante spostarsi da un paese all’altro le ha permesso così di annotare confl itti, aspirazioni e sogni a volte crudeli, nuove forme di spiritualità, nuove fi losofi e di vita, nuovi progetti, di confrontare situazioni e problemi indagando i rapporti tra i paesi più lontani e quelli più vicini, illuminandoli di luce nuova, nei loro pregi e nei loro vizi.

Dacia Maraini è autrice di romanzi, racconti, poesie, opere teatrali, narrazioni autobiografiche e saggi, editi da Rizzoli e tradotti in venti paesi. Nel 1990 ha vinto il Premio Campiello con La lunga vita di Marianna Ucrìa, nel 1999 il Premio Strega con Buio e nel 2006 Il Premio Il Molinello con Colomba. Scrive sul “Corriere della Sera”.

1 commento

  1. Che bella idea quella degli itinerari di viaggio! Sarei proprio curiosa di leggere il volume per vedere se riuscirei a catapultarmi nelle varie location.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -