giovedì, Ottobre 29, 2020
Home Narrativa Autori italiani Le scale di Isabella Pojavis

Le scale di Isabella Pojavis

-

Le scale di Isabella Pojavis

Le scale di Isabella Pojavis, un libro che merita ottime recensioni su Amazon

Le scale di Isabella Pojavis, viaggio tra il passato e il futuro in un presente difficile

Un romanzo profondo e coraggioso sulle scelte che la vita ci propone. Un viaggio tra il passato e il futuro in un presente difficile, ma non impossibile. Un’occasione per ritrovarci e capire chi siamo. “Il ghiaccio era stato rotto ma era ancora a pezzi. Ottavio sorrise, ringraziò e uscì: di nuovo su un pianerottolo, di nuovo solo”, o forse no?

“Non sei tu che fai il cammino, è il cammino che ti fa”

Scrive l’autrice: “Le scale è un romanzo a cui sono molto legata perché racconta il cammino di Santiago da un diverso punto di vista. Nel 2010 ho percorso la via franchigena per 780 km. a piedi, ma solo nel 2018 è nata una storia che in qualche modo riporta questa incredibile esperienza di vita tra le pagine, anche se mascherata da un contesto diverso. Le scale quindi sono un viaggio, un cammino, che auguro a tutti di percorrere prima o poi. Buon cammino.”

Le scale
di Isabella Pojavis
Copertina flessibile: 174 pagine
Editore: Independently published (28 marzo 2019)

Leggi anteprima nella libreria Amazon

11 Commenti

  1. Il cammino di Santiago è stata un’esperienza che ho avuto la fortuna di poter fare nel 2011, insieme a mio marito.
    Inutile dire che lascia un segno indelebile nel cuore e la voglia di riprovare a farlo (cosa che non escludiamo di fare prossimamente!!)
    Mi piacerebbe poter leggere il libro, per immergermi ancora una volta in un’atmosfera che per certi versi oserei definire “magica”, per le amicizie, le condivisioni e gli affetti che il Cammino suscita!

  2. Il cammino di Santiago e il cammino della vita, due percorsi che si uniscono per comprendere dove stiamo andando e cosa possiamo fare per migliorarci. Mi piace molto che un romanzo tratti il tema della vita e si prefigga come obiettivo quello di far compiere al lettore un percorso di crescita personale. Mi piacerebbe molto leggerlo.

  3. Ventisei piani, ventisette gradini che separano un piano dall’altro, un’impresa difficile, dolorosa che il protagonista deve anzi decide di affrontare.
    Stimoli per affrontare ogni passo, per renderlo meno doloroso o quanto meno spostare l’attenzione altrove.
    Dai commenti positivi che ho letto sul web sembra davvero essere un ottimo libro.
    Mi piace l’idea che l’Autrice abbia scritto questa opera per raccontarci da un altro punto di vista il cammino di Santiago, che mi è stato raccontato da chi ha percorso diversi tratti in diversi anni, un’esperienza davvero particolare.
    Particolare anche la copertina, scale, passi che le percorrono, quando il piede si alza dal gradino appena superato con fatica ecco comparire un fiore colorato, come nato da questa fatica…
    Mi farebbe piacere leggere l’intera opera se fosse possibile.
    Grazie mille e cordiali saluti.

  4. Il cammino di Santiago. E un percorso che mi ha sempre incuriosito ed affascinato e spero di poterlo fare attraverso il bellissimo racconto di Isabella Pojavis. Mi farebbe veramente piacere poter leggere questo libro

  5. Non sei tu che fai il cammino……..solo questa frase ti fa pensare e riflettere su un non so ché di misterioso che ti spinge a continuare a leggere peccato che queste anteprima a volte sono troppo corte ma è giusto così .Io intanto inizio a immaginare la fine.

  6. Il silenzio,il contatto con la natura che ti entra dentro nel profondo del cuore ,il fermarsi a pensare , essere goccia di un universo dove anche una foglia sembra abbia tanto da raccontare.Bellissimo, questo libro apre porte sconosciute che fa dimenticare il tran tran quotidiano
    Complimenti quel poco che ho letto mi ha semplicemente affascinata grazie per queste emozioni .

  7. Un’anteprima interessante, le scale come viaggio interiore: un viaggio doloroso, in salita, faticoso, tra ricordi e rielaborazioni di una vita! Una metafora interessante e che vorrei approfondire!

  8. Il cammino di Santiago… un’esperienza straordinaria che mi è capitata di fare qualche anno fa. Ti segna in modo indelebile e ti entra nel profondo. Avrei davvero tanto piacere di rivivere questa esperienza di cammino e farla conoscere ad altri attraverso la mia pagina instagram dedicata proprio al mondo dei libri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -

Commenti recenti

FIERA DEI LIBRI ON LINE

L’eternità dell’amore incompiuto di Sergio Tavanti

Con il romanzo "L'eternità dell'amore incompiuto", l'autore Sergio Tavanti insegna che la forza dei sentimenti supera anche lo scorrere del tempo e degli eventi.

La ragazza del treno di Federico Fontana

Una trama ben costruita, una narrazione fluida, chiara e scorrevole rendono La ragazza del treno di Federico Fontana un romanzo allettante ed estremamente piacevole (Nicla Morletti).

Piccoli Mondi Perfetti di Norma Giumelli

Piccoli Mondi Perfetti di Norma Giumelli è "un libro estremamente dolce, originale e magico. Un’avventura che va oltre i confini del tempo." (Nicla Morletti)

Panico a Milano di Gino Marchitelli

Panico a Milano di Gino Marchitelli. La terza indagine del professor Moreno Palermo: dal lago Maggiore a Lambrate una serie di delitti collegati a un crimine del 1943.

La traccia del pescatore di Roberta Castelli

La traccia del pescatore di Roberta Castelli è un romanzo giallo ambientato in Sicilia, nell'immaginaria cittadina di Lachea, con protagonista il commissario Angelo Vanedda.

Enne di Piero Buscemi

Enne di Piero Buscemi è uno sorta di diario intimo, come lo definisce l'autore, della quarantena conseguente all'esplosione della pandemia di COVID-19.

Cercando le cose di lassù di Paola Zugna

Cercando le cose di lassù di Paola Zugna è un testamento autobiografico fedele nella verità dei primi quaranta anni di vita dell'autrice.

L’eredità dei vivi di Federica Sgaggio

L’eredità dei vivi di Federica Sgaggio è la storia di una donna, di una famiglia, ed è un romanzo politico, se politica è la lotta da combattere per attraversare i cambiamenti, per godere dei propri diritti, per avere la vita che si desidera avere.

Il professore di italiano di Marcello Signorini

Bellissima storia d'amore tra un professore liceale quasi sessantenne e una bella ragazza ventenne, raccontata dall'autore con delicatezza e sottigliezza psicologica.

Un nuovo inizio di Arianna Capogrossi

Un viaggio interiore della protagonista, proprio a cavallo del lockdown, tra ostacoli da superare, paure, incertezze e nuovi amori, porterà all'acquisizione di nuove consapevolezze e alla riscoperta di sé stessa.

NEWSLETTER MANUALE DI MARI