Si è spento oggi, all’età di 95 anni, Carlo Azeglio Ciampi, Presidente emerito della Repubblica e Senatore di diritto e a vita.

Banchiere centrale e uomo politico, nace a Livorno. Laureato in Lettere e in Giurisprudenza. ha avuto una luminosa carriera prima nella Banca d’Italia e poi in politica.

Nel 1979 è nominato Governatore della Banca d’Italia e Presidente dell’Ufficio Italiano dei cambi, incarichi che mantiene fino al 1993.

Nel 1993 inizia la sua seconda parte della carriera nel mondo della politica. In quell’anno, infatti, viene chiamato alla guida di un governo tecnico che deve traghettare l’Italia, in un periodo di grave crisi. Per la prima volta nella storia della Repubblica, viene formato un governo presieduto da un non parlamentare.

Nel giugno del 1994 lascia gli incarichi di governo per assumere l’incarico di Vice Presidente della Banca dei regolamenti internazionali.

Viene chiamato dal capo del governo di centrosinistra Romano Prodi a guidare il Ministero del Tesoro e del Bilancio, incarico che mantiene anche nel successivo governo D’Alema. Riesce con grande impegno a contenere il debito pubblico del paese per rispettare i parametri stabiliti dal trattato di Maastricht e garantire all’Italia la partecipazione alla moneta unica europea.

Il 13 maggio 1999 viene eletto presidente della Repubblica al primo scrutinio, con 707 voti.

Amatissimo dalla gente, durante il suo settennato Carlo Azeglio Ciampi ha ridato importanza a valori quali la bandiera tricolore ed il sentimento patriottico, che da più parti erano stati a lungo messi in discussione.

E’ stata più volte da più parti chiesta la sua disponibilità ad accettare un secondo mandato, ma con grande serietà ha rifiutato.

Dopo le dimissioni date il 15 maggio 2006 è diventato senatore a vita.

I numerosi impegni non gli hanno impedito di dedicarsi alla scrittura: Ciampi è, infatti, autore di alcuni libri, tra i quali ricordiamo: “Considerazioni Finali del Governatore della Banca d’Italia dal 1979 al 1993” (finito di stampare nel 1994); “Sfida alla disoccupazione: promuovere la competitività europea” e “Un metodo per governare” entrambi del 1996.

Nel 2008 ha vinto il Premio Letterario Internazionale Il Molinello alla Carriera con il libro “Dalla crisi al risanamento” – Treves Editore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -