Con Alex Zanardi, la narrativa dello sport ci regala un’altra grande storia umana.

Alex Zanardi, una vita fatta di continue sfide

A 50 anni conquista nuovamente la medaglia d’oro alle Paralimpiadi di Rio nella cronometro H5, titolo che era già stato suo a Londra 2012.

La storia di quest’uomo ha veramente qualcosa di straordinario e la sua vita, per usare una parola che fa da titolo a un bellissimo programma televisivo condotto dallo stesso Zanardi, è una serie continua di sfide.

Dalla prima sfida, quando ancora bambino per assecondare la sua passione per i motori, dopo la prematura scomparsa della sorella maggiore in un incidente stradale, dovette superare l’opposizione dei genitori, a quelle più recenti legate alla successiva lunga carriera sportiva, piena di record e successi, cominciata dopo il terribile incidente nel 2001 in cui perse le gambe.

L’insegnamento di Alex Zanardi

Forse è proprio questo atteggiamento, questa disposizione d’animo nei confronti della vita, questa continua lotta contro le avversità, il vero segreto di Zanardi.

E’ un esempio e un insegnamento importante per tutti: la vita è meravigliosa e va vissuta fino in fondo, sfida dopo sfida.

La storia di Alex così diventa emblematica per quelle di tanti altri uomini e donne che, come gli atleti italiani che in questi giorni stanno conquistando medaglie alle Paralimpiadi di Rio, pur colpiti duramente dalle avversità della vita, hanno saputo accettare la sfida senza lamenti ed autocommiserazione, persino con ironia e spavalderia.

Seguiamo Alex Zanardi su Twitter

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -