Roberto Napoletano

“Un libro che guarda al passato per ridare speranza e futuro all’Italia”. È stato il direttore editoriale del Salone del Libro di Torino, Ernesto Ferrero, a dare la linea di lettura più solida con la quale si è presentato, nella Sala Gialla del Lingotto, la più grande della manifestazione torinese, gremita da un pubblico attento e partecipe, il libro del direttore del Sole 24 Ore Roberto Napoletano, intitolato Promemoria Italiano (edito da Bur Rizzoli). Del libro, che nasce dalla rubrica tenuta da Napoletano sul supplemento Domenicale, “Memorandum”, che è oramai giunto alla nona edizione hanno parlato, moderati da Armando Torno, editorialista del Corriere della Sera, il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi e lo scrittore Vincenzo Cerami.

Cerami ha raccontato, con passione e slancio, come questo libro “vada letto con lo spirito di un libro di letture, come un romanzo, anzi come una specie di racconto di un sogno”. Napoletano, ha detto Cerami, “incontra, nel corso di questi racconti, personaggi stravaganti o celebri, parla della povertà dell’Italia dell’immediato dopoguerra e della capacità di rinascere, di trasformare, nel giro di pochi anni, un paese povero, analfabeta e in ginocchio, in un paese di elevata qualità della vita, un paese, nuovo, fresco, vivace”.

Sul filo dei ricordi, Cerami ha voluto evitare di soffermarsi troppo sulla diversità del paese di oggi – con gli scandali, la corruzione, la malapolitica, le tristi percentuali statistiche di violenza sulle donne – per concentrarsi, invece, sulla speranza di futuro che contengono le storie raccontate da Napoletano. “Non possiamo essere un paese che parla solo di crisi, non possiamo seguire l’emergenza. Anche se capisco che il momento è difficile, bisogna avere il coraggio di ripartire proprio con l’esempio di quei tempi. Ci vuole testa, cuore e slancio: dalla scuola all’università, dal patrimonio alla partecipazione civile, la cultura deve essere un investimento strategico”.

Ndr – Tratto dall’articolo “Memoria, cultura e sviluppo per far ripartire l’Italia” di Stefano Salis pubblicato su Il Sole 24 Ore.

Promemoria Italiano

Promemoria italiano. Quello che abbiamo dimenticato, quello che dobbiamo sapere, quello che dovremmo fare
2012, 158 p., brossura
BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -