IL commento di Nicla Morletti

Storie di bande criminali, di mafie e di persone oneste di Carlo Lucarelli
Dopo il romanzo "L’ottava vibrazione" e il noir di ecomafia "Navi a perdere" (Edizioni Ambiente), Carlo Lucarelli, esperto dei misteri italiani, ci propone "Storie di bande criminali, di mafie e di persone oneste", un libro di episodi legati alla seguitissima trasmissione di Rai – tre "Blu notte", tra camorra e ‘ndrangheta, fino alla Milano calibro 9.
Lucarelli con raffinata cura narra la parte più oscura della nostra storia, fatta di bande criminali, terrorismo, presenze misteriose e tetre tra le pagine segrete della vita. "I fatti di sangue si ripetono" dichiara l’autore. "Tutto ciò che racconto è accaduto e continua ad accadere in Italia, ma dall’altra parte c’è un contrappeso di società civile: gente perbene, poliziotti onesti, magistrati attivi. E tutti ci invitano a resistere".


STORIE DI BANDE CRIMINALI, DI MAFIE E DI PERSONE ONESTE. DAI "MISTERI D’ITALIA" DI "BLU NOTTE"

di Carlo Lucarelli
EINAUDI
Collana: Einaudi. Stile libero big
2009, 395 p.
Per ordinare il libro clicca qui

L’anomalia sarda

Cominciamo con un’immagine.
È un’immagine quasi rubata, vista attraverso lo spiraglio di una porta socchiusa.
Un uomo seduto su una sedia, la testa appoggiata allo schienale, gli occhi serrati.
Sembra stanchissimo.
Siamo in Sardegna, in una delle regioni più belle e misteriose d’Italia. Siamo a Cagliari e fa caldo, molto caldo, umido e afoso, perché è agosto, l’11 agosto del 1998, e nei locali del Palazzo di Giustizia non c’è l’aria condizionata. L’uomo seduto sulla poltrona è un magistrato, che in quel momento però non sta facendo il magistrato, ma l’indagato.
Sono arrivati altri magistrati da Palermo, tanti: il procuratore capo Giancarlo Caselli, l’aggiunto Vittorio Aliquò, i sostituti procuratori Lia Sava, Antonio Ingroia e Giovanni Di Leo. Sono tutti al terzo piano nell’ufficio del procuratore aggiunto Mauro Mura.
Per ore, quattro ore almeno, hanno interrogato quel magistrato che ora sta sulla poltrona, il giudice Luigi Lombardini, uno dopo l’altro, alternandosi nella stanza in quel pomeriggio afoso di inizio agosto. Hanno cominciato alle 12,40, sono quasi le cinque del pomeriggio e non hanno ancora finito. Alle sette e tre quarti i magistrati di Palermo chiedono al giudice Lombardini di poter perquisire il suo ufficio, anzi, non glielo chiedono semplicemente, glielo notificano con un decreto di perquisizione della polizia giudiziaria.
Il giudice accetta, sereno e tranquillo, come se non avesse niente da temere, chiede soltanto di poter chiamare il suo avvocato. Lo chiama, lo aspetta e l’avvocato arriva. Allora i magistrati di Palermo gli chiedono di fargli strada perché quel palazzo di giustizia non lo conoscono. Il giudice accetta, sereno e tranquillo, come sempre.
Salgono tutti uno scalone che attraversa il palazzo dall’interno ed entrano nel corridoio che porta agli uffici della procura circondariale – «la procurina», così la chiamano – dove quel giudice lavora. È un corridoio stretto costeggiato da grandi armadi di metallo che lo rendono ancora più stretto. Cosi devono camminare tutti in fila indiana col giudice davanti e i magistrati di Palermo dietro.
Arrivano all’ufficio del giudice, il giudice entra, entra il sostituto procuratore Di Leo, stanno per entrare anche gli altri, ma all’improvviso il giudice Lombardini fa una cosa strana: si mette a correre per la stanza, entra dentro un’altra porta e la chiude.
Il sostituto procuratore Di Leo ha appena il tempo di guardare il dottor Ingroia che è ancora sulla soglia, quando dietro quella porta chiusa, forte, assordante, si sente il rumore di uno sparo.

© 2008,  Giulio Einaudi editore


Carlo LucarelliCarlo Lucarelli è nato il 26 ottobre 1960 a Parma, vive tra Mordano (Bo) e San Marino. Affermato scrittore di letteratura gialla e noir, sa mescolare sapientemente i generi tra loro ottenendo risultati sorprendenti. Il suo percorso narrativo va dai racconti brevi sparsi nelle varie antologie del Gruppo 13 (di cui fa parte) alla trilogia giallo-storica con il commissario De Luca pubblicata dalla Sellerio (Carta bianca, L’estate torbida e Via delle Oche). Ha vinto il "Premio Alberto Tedeschi" con il romanzo "Indagine non autorizzata" nel 1993, il "Premio Mistery" con Via delle Oche nel 1996, con il romanzo L’Isola dell’Angelo Caduto è stato finalista al "Premio Bancarella" nel 2000 ed ha vinto il "Premio Franco Fedeli" sempre nel 2000. Per il programma televisivo Blu Notte ha ricevuto il Premio Flaiano nel 2006. I suoi romanzi sono stati tradotti anche per la prestigiosa Série noir della Gallimard in Francia. Collaboratore della collana Stile libero dell’Einaudi nella quale sono inseriti diversi suoi romanzi tra i quali Il Giorno del Lupo, Almost Blue e Guernica ne cura la selezione noir. Ha condotto per la RAI il programma televisivo Mistero in Blu successivamente intitolato Blu notte (Ogni puntata Lucarelli narra di un caso insoluto di omicidio come fosse un giallo e ricostruisce la storia dell’Italia attraverso i suoi misteri insoluti) ora giunta alla nona serie. Ha sceneggiato il radiodramma Radio Bellablù per RadioTre e condotto il programma Radio DeeGiallo per Radio Dee Jay. Due suoi personaggi, L’Ispettore Coliandro e Il commissario De Luca sono approdati in TV.
Altri suoi libri sono: Laura di Rimini, Mistero in Blu (Einaudi), Il Giorno del Lupo, Falange Armata (Granata Press, Hobby & Work, Einaudi) Indagine non autorizzata (Mondadori, Hobby & Work), Febbre Gialla (EL), Nikita (EL), Il Trillo del Diavolo (EL), Autosole (Rizzoli, 1998) e, con Michele Giuttari, Compagni di Sangue (Le Lettere, Rizzoli), Medical Thriller (Einaudi 2002) con Eraldo Baldini e Giampiero Rigosi. Misteri d’Italia – i casi di Blu Notte (Einaudi 2003), Serial Killer – Storie di ossessione omicida, (Mondadori 2003), La scena del crimine (Mondadori 2005), Tracce Criminali (Mondadori, 2006) e La Nera 35 casi/400 immagini (Mondadori 2007) con Massimo Picozzi. Il Lato Sinistro del Cuore, (Einaudi 2003), Nuovi Misteri d’Italia – i casi di Blu Notte (Einaudi 2004) e i dvd La Mattanza (Einaudi 2004) e Piazza Fontana (Einaudi 2007).
Le puntate di Blu Notte si trovano in commercio pubblicate in DVD dalla De Agostini. Nel maggio 2008 è uscito in edicola il primo numero di una miniserie a fumetti intitolata Cornelio delitti d’autore.

Sito ufficiale di Carlo Lucarelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -