Tu e nessun'altra di Claudia Zanella

“Tu e nessun’altra” è un romanzo che cattura e commuove, interrogandoci sulle scelte che ogni donna deve compiere per restare se stessa. Perchè non si è mai davvero pronti a essere genitori e soltanto la maternità può farci esplodere la vita all’improvviso, come un uragano potente e dolcissimo.

La bambina è arrivata così, minuscola e piangente, in un pomeriggio di autunno. Irene l’ha vista nascere ed è stata lei, quasi per sbaglio, a darle il nome Mia. Perché con sua cugina Viola ha condiviso proprio tutto, si sono guardate crescere e diventare donne. Erano insieme la notte in cui Irene, vestita da gatto, a una festa ha incontrato l’uomo con cui avrebbe trascorso dieci anni. E Viola l’ha portata con sé tra hotel a picco sul mare e serate di gala, quando il successo come attrice l’ha travolta.
Ma a Irene crolla ogni certezza, nell’istante in cui entra nell’appartamento allagato della cugina, cammina col cuore stretto verso il bagno e la trova: è annegata in una vasca colma di fiori e ha lasciato sua figlia da sola. Dolore, rabbia, uniti a una sensazione di inviolabile responsabilità. Ora che Mia ha due anni e suo padre non l’ha riconosciuta, toccherà a Irene prendersene cura. Ne sarà capace? Sarà disposta ad abbandonare la sua libreria di Firenze e troncare con Luca, che non vuole figli? Come si fa a diventare madre senza averlo chiesto?

Claudia Zanella è nata a Firenze nel 1979 e vive a Roma. Da attrice è stata diretta, tra gli altri, da Gabriele Salvatores e Sergio Rubini. Questo è il suo primo romanzo.

Tu e nessun’altra
di Claudia Zanella
2015, 320 p., rilegato
Rizzoli
Ordina questo libro

5 Commenti

  1. Il titolo attira subito l’attenzione del lettore e l’anteprima porta la curiosità al massimo. Infatti mi piacerebbe poter ricevere una copia di questo libro non solo per leggerne la storia ma anche per vedere quali emozioni mi trasmetterebbe. Naturalmente poi ne scriverei un’accurata recensione.

  2. La trama riporta a due storie che si intrecciano per diventare,nella tragedia, una sola. Chissà quale sará la decisione di Irene e quale il destino della povera Mia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -