Prefazione di Nicla Morletti

Premio Letterario Internazionale Il MolinelloVoci dell’anima è alla quattordicesima edizione. Un’antologia ricca di riflessioni e pensieri autentici. Cos’è un Premio Letterario se non un incontro tra letterati? Ci si può trovare in un caffè, in un salotto. Ma il Premio è un’altra cosa: è un rito. Si fanno conoscenze, si scambiano le idee, ci si confronta, ci si arricchisce spiritualmente. Si confidano timori e speranze. Si diventa amici: il veneziano con il piemontese, il sardo con il siciliano e così via. Tutti insieme. E, per quanto riguarda “Il Molinello”, tutti al Teatro del Popolo e all’Auditorium Comunale di Rapolano Terme. Con l’augurio di incontrarci ancora. Con il batticuore. Con i dattiloscritti sottobraccio. Con emozione. Appassionatamente. E poi Voci dell’anima che raccoglie pensieri, riflessioni, poesie, confessioni, racconti degli scrittori contemporanei. Di coloro i quali mettono a nudo la propria anima di fronte al foglio bianco. Di coloro che non temono il confronto con gli altri. Di chi vuole crescere e migliorare. Gli intellettuali del 2010. Gli uomini che dovrebbero essere i pilastri della nostra storia, fatta esclusivamente di eventi piacevoli, pace tra i popoli e tanta serenità. Senza inganni né dolore. Un augurio a tutti, gentilissimi autori. Un grazie per i vostri messaggi di armonia e di speranza, per le vostre frasi d’amore, per la vostra nobiltà d’animo.

VOCI DELL’ANIMA
Premio Letterario Internazionale Il Molinello 2010
Autori Vari – Antologia curata da Nicla Morletti

Edizioni Il Leccio
2010, p. 510
Ordina Voci dell’anima – Premio Letterario Internazionale Il Molinello 2010

Messaggio di Emiliano Spanu, Sindaco di Rapolano Terme

“I poeti sono operai di pensiero” diceva Quasimodo. Con la loro mente affinata dalla percezione e dalla riflessione sviluppano processi mentali, scavano nell’animo umano alla ricerca di mondi interiori sconosciuti, intessuti di sogni ed emozioni. E le loro parole sono forti come la pietra. Come le braccia dei nostri padri che per decenni hanno estratto il travertino. Come le mani dei nostri scalpellini che lo modellano, dando vita e forma alla bella pietra bianca. Le parole dei poeti scorrono fluide e benefiche come le acque solfuree che copiose sgorgano da questa nostra terra, e curano le ferite del cuore. La scrittura è la cultura dello spirito, il culto dell’anima. È istruzione, dottrina, ammaestramento e scienza.
Il Comune di Rapolano Terme ha investito molto nella Cultura, nel complesso delle conoscenze, dei costumi, delle tradizioni. Dei modi di agire e reagire. Delle capacità di comunicare dell’uomo in quanto essere sociale. Ed è per questo che oggi Vi do il benvenuto, illustrissimi scrittori, poeti, giornalisti e letterati. In questa terra di piscine, stabilimenti termali e travertino. In questa terra di viti e di olio. Di Grance e Molini dove la bellezza di colli e castelli si fondono a quella del cuore.
Un saluto caloroso a tutti Voi che credete, cercate, scavate alla ricerca del vero significato della parola Amore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -