lunedì, Ottobre 26, 2020
Home Narrativa Autori italiani Voglia di fare un viaggio di Roberta Rizzo

Voglia di fare un viaggio di Roberta Rizzo

-

Voglia di fare un viaggio di Roberta Rizzo

Voglia di fare un viaggio di Roberta Rizzo, emozionante passionale romanzo di formazione.

Voglia di fare un viaggio di Roberta Rizzo, il viaggio alla scoperta di sé stessi

Ho scoperto Roberta Rizzo “viaggiando” tra le pagine di Linkedin, un social media in cui io stesso sono molto attivo già da molti anni. Devo dire che raramente ho conosciuto una persona che racchiude in sé, in modo così virtuoso, tanti diversi talenti. Storica dell’arte, scrittrice, poetessa, pittrice e grande esperta di innovazione e trasformazione digitale. Si può dire che il suo profilo personale e professionale sia il migliore esempio di quanto possa essere potente e foriero di progresso e sviluppo il connubio tra arte e scienza, creatività e tecnologia.
Robert, direttore editoriale Manuale di Mari

Presentazione dell’opera

Un viaggio inizia inevitabilmente da sé stessi e da alcune domande fondamentali: Cosa sono diventato/a? Cosa voglio essere? Dove voglio andare?

Isabella decide di seguire il suo istinto e s’imbarca all’ultimo momento su un volo per Parigi. Nella capitale francese si lascia travolgere dall’amore per Angelo e comincia a scoprire i segreti del suo passato. Quando torna in Italia, decide di far luce sulla sua famiglia: scopre le contraddizioni del padre, ottiene informazioni su una madre che non ha mai conosciuto.

Se trovi le risposte durante il viaggio hai già deciso di voltare pagina col passato, di costruire il tuo futuro, il migliore possibile e solo per te.

Nel cuore di questo romanzo avviene l’agnizione: Isabella scopre chi è sua madre grazie a un incontro fortuito con un pittore di Montmartre che le rivela la verità e le due donne si rivedranno. Gli incontri, fra Isabella e Angelo, fra Isabella e il pittore, fra madre e figlia, avvengono con tempismo perfetto, le coincidenze sono così stringenti da risultare necessarie. Il viaggio rappresenta la nitida coscienza di chi racconta. Un romanzo di sentimenti e di luoghi: un’ispirazione continua che porterà le vicende di due donne a diventare una sola sola anima piena di emozioni.

Clicca qui per leggere un ampio estratto

Voglia di fare un viaggio
di Roberta Rizzo
Edizione Ilmiolibro, 120 pagg.
Anno di pubblicazione : 2018

11 Commenti

  1. Bene, ecco una storia avvincente e ricca di scoperte. Forse a Isabella mancavano proprio questi tasselli (Angelo e la madre) per farle capire chi è, cosa vuole, cosa le manca e cosa farà. Brava la scrittrice che, da pugliese, mi auguro di conoscere tramite i suoi scritti.

  2. Da anni sono in attesa di un viaggio… Un viaggio che mi faccia scoprire il mio Io interiore il mio amore profondo per una terra che amo per un cambiamento radicale…

  3. I viaggi portano sempre delle novità, in ogni caso. Quando queste novità coinvolgono la propria vita, come nel caso della protagonista sicuramente diventano molto più pieni. Inoltre, chi non desidera fare un viaggio a Parigi e scoprire cose nuove di sé?

  4. Romanzo di formazione è la prima cosa che mi ha colpito perché è raro trovare un romanzo che insegni qualcosa al lettore e che lo faccia anche immedesimare nella storia. La trama poi mi sembra intrigante e ben costruita, mi piacerebbe proprio avere l’onore di leggere questo libro non solo per vedere quali emozioni mi suscita ma anche per apprendere nozioni nuove utili alla mia crescita personale.

  5. Indentificandomi già nel titolo, l’incipit della trama mi intriga moltissimo! Sarebbe un vero piacere poter leggere il libro!

  6. Un viaggio programmato, tutto deciso e pianificato… aeroporto… tabellone dei voli…effetto sliding doors… cambio repentino di destinazione, senza programmi, una nuova ed imprevedibile quanto inaspettata avventura… cosa resterà nella protagonista dopo questo viaggio? un nuovo inizio?….
    Ho letto con attenzione anche la presentazione dell’Autrice “poliedrica”, anche in questo caso come un altro libro commentato, penso che sia stata lei stessa e “dipingere” la copertina dell’opera, per la quale mi complimento.
    Cordiali saluti.

  7. La lettura di queste poche righe mi hanno molto incuriosito : di solito i viaggi portano sempre a grandi scoperte soprattutto a livello interiore…se potessi leggerlo ne sarei felice…

  8. Vorrei fare un viaggio anche io per ritrovarmi e rispondere a tutti gli interrogativi che mi perseguitano .Questo libro rispecchia una continua ricerca di risposte che a volte non riusciamo a darci.Spero di leggerlo forse potrò trovare il filo di Arianna che tanto cerco.Complimente all’autrice un tema attualissimo che perseguita un po’ tutti

  9. Bella semplice ed intrigante e la tipica lettura che ti prende ed entra nel profondo del cuore.Mi sarebbe piaciuto arrivare alla fine peccato .

  10. Davvero un inizio intrigante e che cattura l’attenzione sulle pagine, lette tutte d’un fiato!
    Il tema iniziale mi ha attratta subito: conosco bene il valore e il potere della “follia”, è ciò che in passato ha cambiato completamente la mia vita!
    Che dire? Vorrei saper come prosegue e come va a finire!

  11. La scoperta di questo romanzo è avvenuta con un tempismo perfetto. In questo periodo mi sto ponendo le stesse domande: cosa sono diventata? Cosa voglio essere? Dove voglio andare? Mi piacerebbe molto continuare la lettura, spero vivamente di ricevere una copia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -

Commenti recenti

FIERA DEI LIBRI ON LINE

La ragazza del treno di Federico Fontana

Una trama ben costruita, una narrazione fluida, chiara e scorrevole rendono La ragazza del treno di Federico Fontana un romanzo allettante ed estremamente piacevole

Piccoli Mondi Perfetti di Norma Giumelli

Piccoli Mondi Perfetti di Norma Giumelli è "un libro estremamente dolce, originale e magico. Un’avventura che va oltre i confini del tempo." (Nicla Morletti)

Panico a Milano di Gino Marchitelli

Panico a Milano di Gino Marchitelli. La terza indagine del professor Moreno Palermo: dal lago Maggiore a Lambrate una serie di delitti collegati a un crimine del 1943.

La traccia del pescatore di Roberta Castelli

La traccia del pescatore di Roberta Castelli è un romanzo giallo ambientato in Sicilia, nell'immaginaria cittadina di Lachea, con protagonista il commissario Angelo Vanedda.

Enne di Piero Buscemi

Enne di Piero Buscemi è uno sorta di diario intimo, come lo definisce l'autore, della quarantena conseguente all'esplosione della pandemia di COVID-19.

Cercando le cose di lassù di Paola Zugna

Cercando le cose di lassù di Paola Zugna è un testamento autobiografico fedele nella verità dei primi quaranta anni di vita dell'autrice.

L’eredità dei vivi di Federica Sgaggio

L’eredità dei vivi di Federica Sgaggio è la storia di una donna, di una famiglia, ed è un romanzo politico, se politica è la lotta da combattere per attraversare i cambiamenti, per godere dei propri diritti, per avere la vita che si desidera avere.

Il professore di italiano di Marcello Signorini

Bellissima storia d'amore tra un professore liceale quasi sessantenne e una bella ragazza ventenne, raccontata dall'autore con delicatezza e sottigliezza psicologica.

Un nuovo inizio di Arianna Capogrossi

Un viaggio interiore della protagonista, proprio a cavallo del lockdown, tra ostacoli da superare, paure, incertezze e nuovi amori, porterà all'acquisizione di nuove consapevolezze e alla riscoperta di sé stessa.

Il collegio dei segreti di Paolo Arigotti

È esistita una resistenza tedesca contro il nazismo? Se si, chi furono coloro che trovarono il coraggio di opporsi, spesso a rischio della vita propria e dei familiari? A queste domande risponde il romanzo storico di Paolo Arigotti.

NEWSLETTER MANUALE DI MARI