sabato, 28 Novembre 2020

Gino Zanette

Nasce a Godega di Sant’Urbano (TV) da modesta famiglia di agricoltori, e qui tuttora risiede, in frazione di Pianzano. Sposato con Da Re Nelly. Ha due figli, Alessandro e Rossana. Una vita come impiegato e, poi, direttore amministrativo in aziende private. Ora pensionato. Fin da giovane, pur occupandosi di politica (Sindaco dal 1960/64), ha sempre studiato e amato la poesia (Segnalato al Premio di Poesia Gastaldi, già nel 1953 e 54) e il teatro. Nel 1972 gli viene conferito l’onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica. Pluripremiato e segnalato in recenti Concorsi di Poesia in lingua e dialetto. Molte sue poesie e alcuni racconti sono stati pubblicati su antologie e riviste letterarie. Nel 2006 ha pubblicato un volume di poesie giovanili dal titolo Il tempo dei bucaneve per l’Editrice Libro Italiano di Ragusa. Nel 2011, 2013 e 2016 sono uscite tre raccolte di poesie dal titolo Calycanthus, Ora che il vento e Liriche e sonetti sparsi , Libri premio Edizione Montedit, Melegnano (MI). Nel 2012, per le Edizioni GDS di Vaprio D’Adda (MI) ha pubblicato il libro di narrativa I racconti della tiglia (3° classificato per Libro edito di Narrativa al Concorso “San Carlo Borromeo, MI 2014”). Nel 2017 la seconda parte di racconti in Una terra d’ombre, Antonio Tombolini Editore, Collana Officine Marziani.
L’altra sua grande passione è il teatro, di cui negli anni ha approfondito lo studio e la pratica, attraverso seminari e un’intensa attività amatoriale di autore e regista. Ha scritto alcune commedie, tuttora inedite in lingua: Ombre sul giardino, I fuochi delle case (2° premio al Concorso Letterario “Don Luigi di Liegro – Roma. 2009) e Sette per otto; in dialetto veneto: Un dhènero pitòc, La mujér del sacrestàn e Facéta nera), pubblicate nel 2016 in Un teatro par rìder, Edizione Centro Studi Tindari Patti (ME). Alcune commedie sono anche state e sono tuttora rappresentate con successo. Regista della Compagnia Amatoriale “Piccola Scena” di Pianzano dal 1982 al 1995 e della “Ponte Priula Teatro” dal 2002 al 2012 e suo attuale consulente artistico; dal 1996 al 2012, regista e docente di lettura e attività teatrale all’Università Adulti e Anziani di Conegliano.

LIBRI

Una terra d’ombre di Gino Zanette

Un inno al Veneto, al suo passato contadino solido e faticoso, alla sua terra grassa e feconda. Quindici racconti in lingua mista, in cui l’italiano si fonde spesso con il dolce e cantilenante dialetto, che giocano con il passato e il presente.

Liriche e sonetti sparsi di Gino Zanette

Gino Zanette è un poeta vero, che coglie nelle cose e nel mondo il senso più profondo della vita: scava nell’animo e trova ricordi e parole dense di pathos...

NEWS

NEWSLETTER MANUALE DI MARI