mercoledì, 17 Aprile 2024

Salvatore Nogara

Salvatore Nogara, nato nel 1960 a Licata, ha manifestato sin dalla giovinezza un marcato interesse per le arti, tra cui il disegno, la pittura, la scultura e la letteratura, che lo ha portato a sviluppare notevoli capacità in questi campi. La sua formazione artistica e letteraria ha preso avvio in maniera più strutturata durante il periodo trascorso presso il convento dei monaci Carmelitani a Palermo, dal 1971 al 1974, dove ha approfondito la passione per la letteratura, il disegno e la pittura. Al ritorno a Licata, si è dedicato alla scrittura di poesie, poemi e novelle, e nel 1976 ha pubblicato il suo primo romanzo, “La storia di Andrea”, seguito dalla novella “La valigia”.
La decisione di trasferirsi a Jemappes, in Belgio, nel settembre 1976, ha segnato l’inizio di un periodo di arricchimento attraverso l’immersione in un nuovo contesto culturale e linguistico, continuando contemporaneamente a coltivare le sue passioni per l’arte e la letteratura attraverso corsi serali. Il ritorno definitivo in Italia nel 1978 ha portato a un breve periodo di disoccupazione, dopo il quale Nogara ha aperto un esercizio alimentare, senza mai abbandonare la pratica artistica e letteraria.
Il trasferimento a Buchloe, in Germania, nel 1980 e la successiva vita a Wattrelos, in Francia, dal 1986, hanno rappresentato fasi importanti nel suo percorso, contrassegnate dalla scrittura del romanzo “Libera me Domine” e dalla necessità di conciliare gli impegni artistici con quelli familiari e lavorativi. La disoccupazione nel 2001 ha offerto a Nogara l’opportunità di dedicarsi completamente alla redazione e alla successiva traduzione di “Libera me Domine”, un’opera che riflette l’esperienza di vita e la profondità umana acquisita nel corso degli anni.
Nel 2015, Nogara ha iniziato la stesura del suo nuovo romanzo, “Il sorriso di Celeste”, che esplora i cambiamenti della società occidentale attraverso la storia di una famiglia tradizionale in un contesto sempre più freddo e ostile, completando l’opera nel 2020. La vita e l’opera di Nogara si distinguono per la costante ricerca creativa e per l’impegno a esprimere attraverso le arti una profonda riflessione sulla realtà, sui valori umani e sulla capacità di resistere e adattarsi di fronte alle sfide della modernità.

LIBRI

Il sorriso di Celeste di Salvatore Nogara

L'occidente, vittima della propria fragilità e del proprio autolesionismo, agonizza, è in piena decadenza quando, come in una favola d'altri tempi, spunta all'improvviso un piccolo raggio di luce: Celeste, una bambina di 10 anni...

Libera Me Domine di Salvatore Nogara

Un bel romanzo avvincente, dove le storie si intrecciano, si uniscono, si fondono come fiumi nel mare della vita. E’ un narrare emozionante questo...

BLOG