sabato, Aprile 4, 2020

Lucrezia Maggi

1 ARTICOLI0 Commenti
Lucrezia Maggi, poetessa e narratrice tarantina, ha al suo attivo numerose pubblicazioni: “Lu-c’è ombra”, silloge poetica (2007); dal 2008 al 2011 pubblica “Una Piccola Poesia” e i suoi successivi volumi, antologia poetica di cui è ideatrice, curatrice, nonché autrice. Nel 2009 pubblica il suo primo romanzo, “Seducimi”, scritto in collaborazione con altri autori suoi conterranei, nel 2010 il secondo romanzo, “Cento sms”. Finalista, con segnalazione di merito, con la silloge “Lu-c‘è ombra” alla VII Edizione del Premio Letterario Nazionale “Surrentum” (2010). Con il suo secondo romanzo “Cento Sms” (2010), è stata finalista al Premio Letterario Nazionale Città di San Giorgio a Cremano, sotto l’esclusiva egida del Premio Massimo Troisi. Conferitole nel corso dello stesso, il Premio Speciale alla Carriera. Nel 2011, le viene conferito, per la Sezione Cultura, il Premio “Donna Dei Due Mari 2011”, riconoscimento alle “eccellenze territoriali”, con le seguenti motivazioni: “Per l’attività di effettiva promozione culturale e di riscoperta generazionale resa a favore della nobile e distinta Arte della Poesia”. Il 2013 è l’anno che vedrà accadere gli eventi narrati nel pamphlet “Prima che il tempo ne cancelli le orme”. “Come affrontare quanto accaduto, come dare giustizia alla nostra storia e fare in modo che non capiti ad altri?” queste le domande che si è subito posta Lucrezia, nel corso e in conseguenza al drammatico sviluppo degli eventi. Chiedere un risarcimento? Sporgere denuncia? Il dubbio - o già un’amara certezza - era quello di rimanere inascoltati e ignorati, fino al punto in cui sarebbe stato troppo tardi per agire. Il modo migliore era metterci la propria voce e il proprio volto, portando di persona la storia all’attenzione di altre città e di altre persone e personalità. Lucrezia darà così il via ad un tour di divulgazione, in cui il libro, edito a novembre del 2013, sarà portato in numerose città italiane quali Taranto e la sua provincia, Bari, Avellino, Napoli, Salerno, Catania, Roma, Milano. Numerosi gli incontri realizzati con il prezioso supporto di relatori del calibro degli scrittori Andrea G. Pinketts e Cosimo Argentina, del dott. Santino Mirabella, magistrato catanese, di Alessandro Salvatore, giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno, del giornalista campano Alfonso Bottone, direttore organizzativo della Fiera del Libro in Mediterraneo che, hanno portato la vicenda dinanzi all’attenzione di un pubblico crescente e sempre più partecipe in quei coinvolgenti momenti di dibattito e dialogo che sono stati, ogni volta, le presentazioni di questo pamphlet. Nell'aprile del 2015 l’autrice torna nuovamente in libreria pubblicando, per la casa editrice Opposto Edizioni, realtà editoriale indipendente capitolina, "Come solo le parole", una raffinata raccolta di 17 racconti brevi. Suoi versi sono presenti in numerose antologie e riviste letterarie italiane. È presidente e fondatrice dell’Associazione Culturale “Le Muse Project”, ideatrice e organizzatrice del Premio Letterario Nazionale “Città di Taranto”, giunto ad oggi alla undicesima edizione. In corso di pubblicazione “Come nel ventre di una madre”, il suo nuovo romanzo e “Indelebile”, la sua nuova raccolta poetica. “Prima che il tempo ne cancelli le orme”  dallo scorso gennaio è anche un monologo teatrale interpretato dall’attore Sergio Mari con le musiche originali del musicista/compositore Filippo D’Eliso.

Prima che il tempo ne cancelli le orme di Lucrezia Maggi

La denuncia contro un sistema sanitario, sia pubblico che privato, che perde di vista l’umanità del malato, lasciando sia lui che i familiari in balia di dubbi e domande a cui nessuno può rispondere
- Advertisment -Fiera dei Libri on line

NEWSLETTER MANUALE DI MARI