lunedì, 28 Novembre 2022
HomePoesiaPoesia - Nuovi AutoriIl fumo della vecchiaia di Simone Piscitelli

Il fumo della vecchiaia di Simone Piscitelli

-

Il fumo della vecchiaia di Simone Piscitelli

Il fumo della vecchiaia di Simone Piscitelli è una raccolta di opere del poeta bolognese pubblicata in formato digitale nel 2016

Il fumo della vecchiaia di Simone Piscitelli, la scrittura come terapia dell’anima

Questo eBook di Simone Piscitelli, oltre a un breve racconto con alcuni riferimenti autobiografici, contiene una raccolta di poesie che possiamo suddividere in due gruppi distinti. Nel primo si coglie un grido che sale dal disagio e, come tale, il verso, può apparire disarmonico e un po’ crudo, persino duro. È come se l’autore ricercasse quell’equilibrio che in alcuni contesti della vita non sembra raggiungibile e non ha mai le forme della ragione e della cultura, ma quelle più irrazionali e imperfette della realtà quotidiana e del suo malessere. Nel secondo gruppo di poesie, che appartiene forse a un periodo diverso, prevale la contemplazione della natura e il verso si fa più intenso, dolce e romantico. Si coglie la ricerca di una sintonia con sé stesso e con l’altro da sé. Tra queste rime, nonostante la scelta condizionata delle parole, scopriamo un’ispirazione più solida e coinvolgente. Scrive l’autore: “Ciò che sento io lo scrivo / e lo faccio per me stesso / in questo modo mi sento vivo / se non piace fa lo stesso”. È vero, si scrive prima di tutto per sé stessi e la scrittura è l’unica terapia che conosciamo per curare l’anima.
Robert, Manuale di Mari

Leggi anteprima

IL POTERE DELLE RIME

La poesia per me è esprimere
le emozioni che ho nel cuore
in questo modo riesco a scrivere
le nozioni a me più care.
Questo è un dono assai speciale
ne ho saputo far tesoro
è come una voce che sola sale
all’interno di un grande coro.
La poesia per me è libertà
di citare azioni o descrivere un momento
essa mi da la possibilità
di dire quello che sento.
Come valvola di sfogo è veramente efficace
e dopo che ho scritto mi sento bene
è un qualcosa che mi fa sentire in pace
e che cancella le mie pene.
La poesia per me è sinonimo di purezza
io scrivo sempre la verità
e non cito mai la dolcezza
perché la si dimostra nella realtà.
Il potere delle rime è molto toccante
esse colpiscono lo spirito
possono avere in un istante
della gioia o disperazione il merito.
La poesia per me è il bisogno
di mettere in rima parole con senso
è come aver fatto un bel sogno
che mi sveglio e poi ci penso.
Ciò che sento io lo scrivo
e lo faccio per me stesso
in questo modo mi sento vivo
se non piace fa lo stesso.

***

IL SALICE

Così tangibile ma tanto irreale
piangi sull’acqua i tuoi lunghi rami
contornato da un paesaggio invernale
tutta l’attenzione su di te richiami.
Mentre sull’acqua ti rifletti commosso
come se piangessi contro un vetro
fotografarlo tutto non posso
il monte che ti accompagna là di dietro.
Durante i tuoi lunghi decenni di vita
sei invecchiato in posizione inclinata
i tuoi fili sottili che vanno in salita
ricadono in punta dall’acqua bagnata.
Il fratello albero che ti sta vicino
sembra invidioso volerti toccare
perché è geloso del tuo aspetto divino
e della bellezza che riesci a sprigionare.

***

COLLINA AL TRAMONTO

Al tramonto sui colli addormentati
l’aria respiro guardando in questo punto
i bagliori del giorno sembrano arrivati
via dal sole che dietro al mondo è giunto.
Guardando in questo punto l’aria respiro
e scorgo nella valle della sera le prime luci
nel mentre l’albero che mi sta di fronte ammiro
che dalla cima sembra che bruci.
Nell’osservare il tutto come appare
mi accorgo che il tutto è un gioco di ombre
la cresta dei monti la vedo scappare
dietro al tramonto che sordo incombe.
La civiltà par che non emerga
in questo angolo incontaminato
l’unica traccia di essa che alberga
è il saluto timido di uno steccato.

***

IL FUMO DELLA VECCHIAIA

Questo imbrunire per me rappresenta
il calare del sole che ormai mi rasenta
questo albero spoglio non altro mi pare
che il mio istinto di scrivere che mai più andrà a creare.
Mi sento raro come dire il vero
ciò che mi appanna non son altro che io
ma io vivo bene in questo scuro
mi muovo al suo interno con passo restio.
Qui chiudo qualcosa di dietro alle spalle
la mia direzione è cercare altrove
la mia vocazione era la mia pelle
sulla quale ora sento che piove.
Mai troppo fiero di come sono
piango coraggioso verso un aiuto
la poesia è il più grande dono
che agli altri ho offerto e che ho mai ricevuto.

Il fumo della vecchiaia
di Simone Piscitelli

Simone Piscitelli
Simone Piscitelli

Simone Piscitelli è nato a Bologna il 12 maggio del 1988. Dopo aver completato le scuole medie e compiuto gli studi in Ragioneria fino al terzo anno, ha iniziato a lavorare come operaio alimentare. Nel 2007, dopo un periodo di malattia, ha cominciato a scrivere. Con il Gruppo Albatros ha pubblicato la silloge X Elisa. In seguito, sempre con lo stesso editore ha pubblicato Anime e spiriti. Altre sue opere sono state pubblicate in formato eBook. Al momento non ha altri progetti se non quello di curare una riedizione delle prime due opere pubblicate in precedenza con il Gruppo Albatros ed ora fuori commercio.

7 Commenti

  1. Volume davvero interessante che vuole far riflettere il lettore insegnandogli qualcosa.
    Mi ha colpito subito dalla copertina particolare, quando poi ho letto “la scrittura come terapia dell’anima” e sono stata invogliata a saperne di più.
    Mi sembrano dei versi sinceri, dettati proprio dall’animo del poeta che vuole confessarsi al lettore aprendogli il proprio cuore. Non è un modo di scrivere per far vedere quanto si è bravi ma per raccontarsi e far vedere l’uomo dietro la penna. Bellissimo.

  2. Quanto è bello il mondo della poesia lei che ancora adesso in questo mondo è l’unica che riesce a farci sognare davvero complimenti

  3. La poesia scritta per se stessi conserva l’unicità di questo animo, la sensibilità di questo autore è veramente unica bellissimi versi che danno respiro a emozioni forti. Grazie per questa anteprima spero di poter continuare la lettura e le auguro molta fortuna Mariliana

  4. Un insieme di parole dettate dalle emozioni… sentimenti che si provano in un dato momento e che vengono immortalate su un figlio, un libro, un testo… e questi versi racchiudono in modo perfetto i sentimenti dell’autore…
    Grazie per questa bellissima anteprima…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -

Fiera dei Libri on line
Fiera dei Libri on line

LIBRI IN PRIMO PIANO

FIERA DEI LIBRI ON LINE