Il commento di Nicla Morletti

Angela AmbrosiniÈ eccellente e tutta nuova questa raccolta di poesie di Angela Ambrosini, che ha suoni, dolcezze, sussurri nel fluire del tempo. È fresca ombra di vita questo florilegio.
È melodia di voci, mentre ci sfiora leggero il libeccio e spicchi di luna riportano ad antiche memorie. Si fanno petali i pensieri come perle rapite all’alba, mentre lontano fugge la vita. La poesia di Angela Ambrosini è densa d’impegno umano e stilistico e rivela in un plastico amalgama sprazzi di luci albeggianti e allietanti il caliginoso giorno che prepara lo sbocciare di un mondo immaginativo ricco di intuizioni ispirative. Allora scaturisce e prende vita, quale sorgiva fonte, una vena poetica-spirituale, espressiva, nota di quel valore lirico che riversa tutto il suo segreto interiore illuminando gli intrigati clivi della vita.
Angela Ambrosini è poetessa dallo stile inconfondibile, che sa ben esprimere la sua spirituale essenza in liriche armoniose e dense di sentimento.

PENTAGRAMMA
di Angela Ambrosini

Inedito

2011
Leggi anteprima nel Blog degli Autori

Angela Ambrosini insegna spagnolo. Vincitrice e finalista in oltre centocinquanta concorsi di poesia e narrativa, figura nelle antologie di numerosi premi letterari.
Ha pubblicato:
– Silentes anni, Tracce, 2006, opera prima di poesia (segnalata nei Premi Letterari “Firenze Capitale d’Europa 2006” e “Insula Romana 2007, Premio Speciale “Città della Spezia 2007” e “Histonium 2007”, primo premio  della Sezione Opera Prima” del Premio “Poseidonia-Paestum” 2010, finalista al Premio “Alessandro Contini Bonacossi” 2010 e  al Premio “Borgo di Alberona” 2010)
– il libro di racconti Semi di senape, L’Autore Libri, 2007 (segnalato al concorso “Marco Tanzi” 2008, premio della giuria al Premio “Borgo Ligure” 2008, menzione di merito al Premio “Santa Margherita Ligure-Franco Delpino” 2008, al Premio “Città di Viareggio Carnevale” 2010 e Terzo Premio al Concorso Letterario Internazionale “Ida Baruzzi Bertozzi” 2010)
– e la silloge poetica Fragori di rotte, Tracce, 2008, (vincitrice del Concorso “Scriveredonna” 2007 presieduto da M. L. Spaziani), menzione di merito al “Premio Poseidonia Paestum” 2009, 4° classificata al Premio “Il portone”, Pisa 2009, finalista ai Premi “Firenze Europa-M. Conti”, 2009 , “Lilly Brogi” 2009).
Suoi componimenti, unitamente a un profilo critico, sono inseriti nei seguenti volumi delle Edizioni Helicon: “Solchi di scritture”, a cura di R. Tommasi (2007), Agende Arte e Pensiero 2008, 2009, 2010, 2011, Primo dizionario della nuova letteratura italiana (2009), Letteratura italiana contemporanea (2011) e “Letteratura italiana del XXI secolo: primo dizionario orientativo degli scrittori”, a cura di F. De Napoli e R. Tommasi (2010). Per le Edizioni Bastogi è presente in Letteratura italiana. Poesia e narrativa dal Secondo Novecento ad oggi e corrispondente antologia I Testi, a cura di L. Bronzi (2007-2008), in “I poeti contemporanei e la critica” ( 2009). Per Book Editore è presente in “Le Strade della Poesia”, 2009, Quaderni de “Il Calamaio” 2009 e 2011, “La Poesia, l’Uomo, la Città” (2009) e con la traduzione inglese di una sua lirica nel volume “Poeti Italiani nel Mondo” (2009). Per le edizioni Guido Miano di Milano è stata pubblicata una sua silloge con prefazione dello stesso editore in I Quaderni di “Alcyone 2000” (aprile 2011). Recensioni dei suoi libri sono uscite nelle Riviste “L’Alfiere”, “Paideia-Quaderni di poesia”, “La Nuova Tribuna Letteraria”, “Il Convivio”,“ “Bacherontius” ,“Il Club degli autori”, “Il Giornale Letterario” della Rivista “Prospektiva” (intervista su “Semi di senape”, n. 3, febbraio 2010). Sono on-line nel portale letterario www.manualedimari.it le recensioni dei libri “Semi di senape”, “Fragori di rotte” e “Silentes anni”.

Angela Ambrosini

Angela Ambrosini vive a Città di Castello (PG) e insegna spagnolo nel Liceo Linguistico di Sansepolcro (AR). Ha realizzato recensioni e studi critici su autori spagnoli e conseguito il Master in Traduzione Letteraria presso l’Università di Siena. Sua è la traduzione italiana del Don Juan di Gonzalo Torrente Ballester (Jaca Book). Vincitrice e finalista in oltre trecento concorsi di poesia e narrativa, figura in numerosi studi critici e antologici e collabora con recensioni e traduzioni da e in spagnolo per riviste e case editrici. Ha pubblicato le sillogi di poesie Silentes anni, Tracce, 2006, e, come premi editoriali, Fragori di rotte, Tracce 2008 (opera vincitrice del premio “Scriveredonna” presieduto da M.L..Spaziani), Controcanto, Edimond 2012 (prefazione di A. Quasimodo, vincitrice del premio “Città di Castello”) e Ora che è tempo di sosta, con prefazione di Ninnj Di Stefano Busà, CTL Editore Livorno, 2017, presentato il 21 giugno 2017 a Firenze da Carmelo Consoli presso la storica associazione culturale “La Camerata dei Poeti”.  È del 2007 l’opera prima di racconti Semi di senape, MEF. A sostegno della Onlus “Le fatiche di Ercole”, ha dato alle stampe Storie dall’ombra, 2011, nonché agende e calendari poetici. Nel 2012 ha presentato per Alessandro Quasimodo il libro di Maria Cumani, moglie di Salvatore Quasimodo, Il fuoco tra le dita. Realizza mostre ed eventi con pittori, fotografi e ceramisti. Tra le iniziative istituzionali della Giornata del Ricordo, è stato messo in scena nel 2015 nel teatro di Città di Castello dalla Compagnia Medem il monologo teatrale Memorie dal sottosuolo, vincitore di premi letterari e di cui è stata data lettura pubblica nella Giornata del Ricordo 2017 presso associazioni e biblioteche comunali. Nel 2015 è stata insignita a Parigi del Premio “World Literary Prize alla Cultura”, promosso dall’Associazione Culturale Pegasus.

Guarda tutti gli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -

* L'asterisco indica che i dati da inserire sono obbligatori. Il tuo indirizzo email sarà visto solo dalla Redazione e, in determinati periodi, dagli autori dei libri che hai commentato.