lunedì, 6 Dicembre 2021
HomeSaggi e altri generiSaggisticaLa poesia guarda la musica di Paola Zugna

La poesia guarda la musica di Paola Zugna

-

La poesia guarda la musica di Paola Zugna

La poesia guarda la musica di Paola Zugna è l’ultimo libro della prolifica scrittrice e poetessa triestina

La poesia guarda la musica di Paola Zugna, quando la parola “investita di melodia e ritmo” si fa musica

E’ la volta della musica e del suo incontro con la poesia. Paola Zugna, in un dialogo gioioso e giocoso con il lettore, con il consueto virtuoso uso della parola e una scrittura a metà tra il flusso di coscienza e lo stile proprio della poesia didascalica, propone una originale riflessione sull’intimo inscindibile connubio che esiste da sempre, fin dagli albori della nostra millenaria cultura, tra il linguaggio musicale e quello letterario. Dai suoni della natura, al battito del cuore di un bambino appena nato, alle caratteristiche tecniche della composizione e degli strumenti musicali, a tutti i principali generi musicali descritti in una rapida quanto puntuale carrellata, a discipline specialistiche come la musicoterapia e l’etnomusicologia, l’autrice ci offre una originale rappresentazione del carattere universale, multidisciplinare, magicamente evocativo di questo straordinario linguaggio e ne disvela la profonda genesi dalle regioni del pensiero a quelle della parola che infine, “investita di melodia e ritmo”, si fa musica e si innalza alla divina osmosi con la vita e l’amore, con il creato e l’eternità. “Cantando vai finché non more il giorno; / Ed erra l’armonia per questa valle.” (Giacomo Leopardi, “Il passero solitario”).
Robert, Manuale di Mari

“Devo dirlo, / non posso tenermelo dentro… / tra tutta la musica / che mi circonda, / quella che non smette mai di suonare / è quella del cuore.”
Paola Zugna

Leggi Anteprima

Chiedo permesso,
non voglio disturbare,
solamente farmi prendere
come lei sa sempre fare,
tra una nota e l’altra
mentre viene a risuonare
dentro di me.
Attraverso le orecchie
oltrepassa ogni altro rumore,
con il suo garbo
e la sua forma unica di comunicazione,
mi porta storie di luoghi
ora vicini,
ora lontani,
trasportando la mia mente
e suscitando emozioni ataviche,
che neppure conoscevo,
creando spazi infiniti
dove viaggiare senza limiti
in uno stato di perduta libertà,
sospesa
tra passato e futuro.
Perdonate la mia intrusione,
con la Musica
ho in comune l’Arte,
e da poeta senza pretese
mi prendo la mia parte.
Ho accolto l’invito
ad avvicinarmi,
a questa che delle sette Arti
è una mia straordinaria fonte
d’ispirazione,
e lo farò
con naturale commozione.
Splendida,
nell’intonare e sottolineare,
sensazioni ed emozioni
che il silenzio alle volte,
rende sorde
e mi abbandona,
in una ricerca senza fine
della parola.
La musica crea,
rimbalzando
tra cuore e mente,
uno spirito
di cui l’anima si nutre
e poi lasciandosi andare,
scivola
come un fiume di lettere
sopra un foglio bianco,
immortalando
un tempo,
che non farà più ritorno …
quello del pensiero.
Inizio così,
allora,
tra i rumori della strada
con un traffico tranquillo e regolare,
l’abbaiare di un cane solitario,
un vociare gioioso dei bimbi
che rientrano dalla scuola,
il tutto ovattato,
attenuato dalle finestre chiuse
per l’arrivo del primo freddo.
Non c’è nessuna canzone,
nessuna radio accesa …
l’ouverture
ha per protagonista
l’assenza della musica.
Questo,
per comprendere meglio
e per sentire oltre al suono,
facendo ricorso
al migliore compagno
della mia solitudine:
il silenzio.
… …
Mi piace pensare,
che la prima musica
abbia il ritmo della vita,
o forse è la vita
il primo ritmo della musica,
dove si nasconde uno strumento
davvero speciale …
il cuore.
E se il cuore appena formato,
manifesta la presenza di una nuova vita
proprio con il suo battito,
posso anche osare dire,
che il primo sistema
per comunicare l’amore
è proprio il suono.
Tu-tum
tu-tum
tu-tum …
mi ripete senza sosta,
con un ritmo che cambia,
ma resta costante nel suo suono …
un discorso che si apre
seguendo un solo ed unico filo,
una sola trama,
su cui vanno poi a inserirsi
altre emozioni …
così,
questa musica primordiale
diventa la base dei miei giorni.

***

La poesia guarda la musica
di
Paola Zugna
Editore: Planet Book (14 luglio 2021)
Copertina flessibile: 116 pagine

Paola Zugna

Paola Zugna è nata il 27.07.67 a Trieste e di tanto in tanto si è trovata a scrivere, e per passione e per concorsi, tra cui cita la selezione alle Opere Collettive “Il Peccato tra le righe” nel 2010 e  “La notte del Peccato” nel 2012, della Casa Editrice Edit@ in Taranto. Nel 2013 la Casa Editrice Albatros in Roma, ha pubblicato il suo primo libro “Frammenti di Paola, confusione d’amore”.  Nell’aprile 2014 la Casa Editrice Kimerik in Messina, ha pubblicato il suo secondo libro “Frammenti di Paola, amore ricomposto”. Nell’ottobre 2014 la Casa Editrice MJM in Milano, ha pubblicato il suo terzo “Frammenti di Paola, tormentato amore”. Nel novembre 2014, partecipando al Premio Piemonte Letteratura d’Amore,  riceve la Menzione della Giuria e viene premiata con la poesia “Una volta ancora”. Nel dicembre 2014 con ilmiolibro.it insieme a La Feltrinelli, ha pubblicato il suo quarto libro “Pensieri con Immagini” con la  versione in lingua francese “Pensée avec des Images” e il suo quinto libro, per un pubblico adulto “La Favola del mio Lupo”. Nell’aprile 2015 con la Aletti Editore pubblica il suo sesto libro “Frammenti di Paola, passione e scelta d’amore” e nel maggio 2015, con la stessa Casa Editrice, il settimo libro “Apollo … delirio d’identità tra sogno e realtà”. A fine aprile 2015 firma un contratto di dieci anni con la Leone Editore che ha in programma di ristampare tutte le sue opere incluse le inedite in corso. Nell’ottobre 2015  partecipando al Premio Piemonte Letteratura d’Amore,  riceve la Menzione della Giuria e viene premiata con “La Favola del mio Lupo”.

24 Commenti

  1. Amo la poesia.
    E trovo che questa sia una delle più belle che io abbia mai letto. Emozionante anche l’incipit.
    Mi è molto piaciuto il lavoro e la passione dell’autrice che spiccano molto durante la lettura mi piacerebbe leggere altro

    • Gentilissima Giulia,
      grazie, grazie per aver accolto le mie parole
      e trovate con amore … mi auguro
      tu possa ricevere una copia
      e proseguire questo viaggio!
      Un caro saluto, Paola

  2. Da affezionata lettrice di Paola Zugna non potevo non dare la mia impressione su questo nuovo volume. Che dire? Booktrailer davvero emozionante per non parlare anche dell’anteprima. Ogni esperimento letterario sembra essere adatto a questa autrice poliedrica. Anche stavolta sono rimasta piacevolmente colpita dall’anteprima e ho apprezzato il mix tra musica e poesia, leggendo le parole si sentono i suoni: è fantastico! Sicuramente sarà un altro volume pieno di pathos che lascerà il lettore con nuove consapevolezze e insegnamenti. Complimenti davvero!

    • Carissima Valentina,
      grazie per queste tue vibranti parole
      che portano immensa gioia al mio cuore:
      benvenuta in questo nuovo viaggio
      tra musica e note che creano il paesaggio!
      Un caro saluto, Paola

  3. Quando ho letto la parola “tu-tum”, ho subito pensato che le parole sono vibrazioni, e nascondono insite melodie che sbocciano se le ascoltiamo e ci rivolgiamo a loro con attenzione. Credo che questo possa essere uno dei messaggi presenti nel libro.

    • Gentilissima Francesca,
      grazie per queste parole che vibrano
      attenzione e sensibilità … mi auguro
      tu possa addentrarti tra le pagine
      e seguendo la sua musica
      incontrare il tuo ritmo!
      Un caro saluto, Paola

  4. Quando poesia e musica si uniscono è sicuramente magia. Complimenti alla scrittrice. Tra l’altro originaria di una città che ho da poco conosciuto e mi ha totalmente affascinata.

    • Gentilissima Linda,
      grazie per la tua attenzione anche ai particolari: Trieste!
      Ti allego la vista dal Molo Audace, con la rosa dei venti.
      Un caro saluto e a presto
      tra le righe di un mio libro!
      Paola

  5. adorabile Paola Zugna, le tue parole son gia’ musica.
    creativa, magica e sensibilissima donna. ho letto “cose..tue!”
    accordi perfetti per il cuore e i sensi.
    ti ammiro moltissimo, con una frase ci porti nel tuo mondo meraviglioso.e ci fai vivere le tue emozioni.
    tu tum. tu tum. tu tum.un abbraccio.

    • Carissima Anna!
      Quale piacevole sorpresa ritrovarti
      cone le tue dolcissime parole che scaldano il cuore:
      grazie!
      Un caro saluto, a presto, Paola

    • Carissima Anna!
      Quale gioia avvolgermi nelle tue parole:
      grazie, grazie di cuore per la tua sensibilità
      e attenzione … contraccambio l’abbraccio
      Paola

  6. Si preannuncia un altro splendido libro di poesie della bravissima autrice Paola Zugna, ho già avuto il piacere di leggere due dei suoi libri e delle sue preziose creazioni poetiche questa estate, questo che abbraccia poesia e musica delicato e ci farà volare e sognare sulle ali delle note poetiche. Poesie che libereranno la nostra immaginazione ed entreranno nel nostro cuore.

  7. La poesia è musica per il cuore e le emozioni…e la musica è poesia che regala quelle stesse emozioni percorrendo parole che fanno parlare il cuore…
    Due elementi indivisibili che, insieme, riescono a creare quel sentimento che ogni persona interpreta a modo suo e ne fa tesoro. E questa piccola anticipazione è un meraviglioso assaggio di quante emozioni suscita questo libro.
    Grazie all’autrice per avermi fatto emozionare leggendo i suoi versi…spero di poter continuare la lettura del suo libro.
    Anna Maria

  8. Leggere la prosa poetica di Paola Zugna è sempre un’emozione. Addentrarsi nei suoi stupendi versi alleggerisce il cuore e fa volare la mente, proprio come la musica. Trovo, infatti che il binomio poesia e musica sia l’ideale per questa scrittrice che è al contempo una poetessa.

    • Gentilissima Maria,
      grazie per questo messaggio
      che ci riporta in questo “salotto virtuale”
      (così mi piace pensarlo!)
      tra emozioni vive e libri che si presentano
      come biglietti per viaggi inaspettati.
      Un abbraccio nel cuore e
      un caro saluto, Paola

  9. Mitica Paola un libro imperdibile per entrare ancora nel suo magico mondo .Ancora una volta leggere le sue parole è per me una fonte di emozioni .Musica e poesia un insieme che tocca le corde più profonde della nostra anima che chiedere di più? Spero di poter continuare la lettura e tantissimi auguri Mariliana

    • Gentilissima Mariliana, bentrovata!
      Grazie per la tua attenzione ai miei scritti:
      è sempre una gioia immensa
      quando qualcuno si ferma a raccogliere le parole
      tra le pagine di un libro dove sono passata … grazie!
      Spero spedirti una copia per proseguire il viaggio nella musica.
      Un caro saluto, Paola

  10. Anteprima bellissima, amo le poesie e la sua cara Paola è una continua emozione che solo il cuore sa trasmettere ai suoi lettori.
    Se possibile desidero ricevere la copia omaggio per avere la possibilità di poter leggere le sue stupendo e commoventi poesie.

    Le auguro una dolce giornata

  11. Mi sembra un libro interessante. Il curriculum e’ di tutto rispetto. L’incipit coinvolge. Scrittura chiara, scorrevole, …cattura! Mi piacerebbe leggerlo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

 Metti la spunta se vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento.

- Aggiungi una immagine -

Fiera dei Libri on line

LIBRI IN PRIMO PIANO

FIERA DEI LIBRI ON LINE